Mobility

Telefonica abbandona l’offerta per Vivo

Tramonta la maxi-offerta di Telefonica per la brasiliana Vivo. Il veto sull’operazione da parte del governo portoghese ha vinto sul mercato

Telefonica lascia cadere la maxi offerta da 9,2 miliardi di dollari (7,15 miliardi di euro) per acquistare la brasiliana Vivo proprietà della Tlc portoghese. Con la rinuncia, anche la spagnola Telefonica scopre che il mercato conta meno del potere dei governi: il no di Lisbona alla cessione pesava come un macigno.

Il governo portoghese ha detto di continuare a essere contrario alla cessione della quota nell’operatore di telefonia brasiliano Vivo. “Il governo ha già manifestato la sua opposizione all’offerta e se questa non verrà modificata, la posizione del governo non cambierà”, ha detto il il ministro di gabinetto Pedro Silva Pereira, aggiungendo di dare “la sua disponibilità a incontrare tutte le parti“.

Il governo portoghese, dopo l’approvazione da parte degli azionisti di Pt, ha posto il veto sull’operazione utilizzando la sua golden share, anche se la Ue ha ritenuto la mossa ingiusificata ingiustificata.