MobilitySecurity managementSicurezzaTablet

La Germania punta sul SecuTablet di BlackBerry per evitare lo spionaggio

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Il SecuTablet della controllata tedesca Secusmart diventa il tablet di riferimento di Berlino per evitare intercettazioni

C’è una nuova iniezione di fiducia per BlackBerry: le autorità di Berlino hanno scelto di adottare il SecuTablet prodotto dalla sua controllata tedesca Secusmart come tablet Android standard, in modo da evitare – o quantomeno ridurre – il rischio che le loro comunicazioni vengano intercettate da orecchie e occhi indiscreti. L’annuncio viene dall’IFA di Berlino e riguarda contestualmente la disponibilità del SecuTablet anche al di fuori della Germania.

Il SecuTablet è in sostanza un Samsung Galaxy Tab S2 potenziato con il software di sicurezza sviluppato da Secusmart – la SecuSuite – e anche con le novità più recenti lato software proposte da BlackBerry per la messaggistica. Il risultato è che il tablet è stato certificato dalle autorità tedesche come adeguato a gestire informazioni classificate.

secutabletIl componente chiave del SecuTablet è una security card che abilita diverse funzioni di cifratura in hardware. Con questa scheda vengono cifrate sia le comunicazioni sia tutte le informazioni memorizzate in locale. Il tablet ha anche il software necessario a gestire certificati digitali, che vengono memorizzati sempre nella security card, e la comunicazione via VPN. Entro fine anno il tablet sarà anche dotato di funzioni per la cifratura delle comunicazioni in voce.

Lato software il SecuTablet sfrutta anche il fatto che il BlackBerry Hub è stato da poco rilasciato anche per Android: il tablet lo usa come componente per la gestione sicura e centralizzata della messaggistica. Dalla collaborazione con Samsung viene, oltre all’hardware, anche l’integrazione della piattaforma Knox come sistema per separare nettamente dati e applicazioni relativi al lavoro da quelli legati all’uso personale del dispositivo.