Mobile OSMobilitySistemi OperativiTabletWorkspace

HP conferma per il 2011 il lancio del tablet con WebOs

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

HP ha rivelato che l’atteso tablet con WebOs sarà disponibile ai consumatori agli inizi del prossimo anno

Hewlett-Packard conferma i suoi piani per il lancio di un tablet con sistema operativo WebOs entro il primo trimestre del prossimo anno. La conferma viene da una dichiarazione di Todd Bradley, capo del Personal systems group di HP, fatta nel corso di un meeting interno.
Inoltre durante l’evento di rilascio dei dati finanziari dell’azienda nel quale HP ha annunciato 30,7 miliardi di fatturato nel terzo trimestre fiscale, Bradley ha dichiarato:”Ci vedrete con un prodotto Microsoft con Windows 7 in un vicino futuro e con un prodotto basato su WebOs nei primi mesi del 2011”.

A seguito dell’acquisto di aprile di Palm, HP è attesa al lancio di un tablet con il sistema operativo WebOs per contrastare l’ascesa dell’iPad di Apple. Il tablet , che porta il nome in codice interno di Hurricane è stato al centro di voci che HP non ha mai confermato. Nel luglio scorso la società ha registrato il trademark PalmPad che potrebbe essere il nome ufficiale con cui andrà sul mercato. Nel frattempo diversi dirigenti di HP hanno indicato che la società sarebbe comunque impegnata in una linea di tablet PC con Windows 7 indirizzata al mercato professionale.
Durante un evento di luglio ancora Bradley aveva dichiarato: “ Siamo concentrati nel lavoro con Microsoft, il nostro principale partner per il software, per creare un tablet adatto alle aziende. Ci sarà una famiglia di prodotti Slate, chiaramente un prodotto Microsoft per le aziende, e un prodotto WebOs di largo impiego”.

Sempre in luglio sono cominciate le prime indiscrezioni di un tablet chiamato HP Slate 500 che suggerivano un dispositivo con schermo da 8.9 pollici, una fotocamera e una webcam per conferenze, Windows 7 e una penna per disegnare. Prima dell’acquisizione di Palm si parlava anche di un terminale con Android, ma piani di questo tipo sono stati bloccati in favore di WebOs. Certamente la piattaforma WebOS è stata la ragione principale dell’acquisto di Palm e animerà in esclusiva anche i prossimi smartphone a brand HP.

Tuttavia solo una settimana fa, anche l’unico membro rimasto del team che aveva lavorato a Palm Pre aveva lasciato HP, anche se il fatto era stato oscurato dalle clamorose dimissioni di Mark Hurd.