MobilitySmartphone

Il marchio Nokia è pronto per tornare nel mondo smartphone

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Completate le procedure necessarie per la gestione del marchio e delle proprietà intellettuali, HMD Global sta per portare il marchio Nokia tra gli smartphone e i tablet Android

Il ritorno nel mondo degli smartphone del marchio Nokia era stato preannunciato e adesso siamo un po’ più vicini alla sua concretizzazione: la casa finlandese ha annunciato che l’accordo strategico stipulato con HMD Global riguardante i diritti di uso del marchio e la concessione in licenza delle relative proprietà intellettuali è entrato in vigore. Questo significa che tutte le transazioni previste tra HMD, Microsoft e FIH Mobile Limited (la subsidiary di Foxconn che fisicamente produrrà i futuri smartphone) sono state completate.

HMD può quindi iniziare le sue attività come “nuova casa dei telefoni Nokia”, spiega la società finlandese, nell’ambito di un accordo esclusivo di licenza che copre i prossimi dieci anni. L’accordo riguarda anche i “feature phone” a basso costo e non smart che Nokia vende con buon successo in molti mercati emergenti. Questi prodotti resteranno in produzione ma saranno nel tempo affiancati da nuovi smartphone e tablet.

Il tablet Nokia N1, un esempio concreto del modello di licenza del marchio Nokia
Il tablet Nokia N1, un esempio concreto del modello di licenza del marchio Nokia

Di cosa HMD intenda produrre non si sa in concreto nulla. È stata predisposta una sezione specifica del sito Nokia che viene gestita direttamente da HMD e che per ora non contiene molto più di qualche lancio marketing e l’indicazione che i nuovi prodotti arriveranno nel 2017 e saranno basati su Android, due dettagli che comunque già si sapevano.

L’arrivo sul mercato di una nuova gamma di prodotti Android non desterebbe granché trasporto se non si trattasse appunto di un marchio noto come quello di Nokia, che ha fatto la storia dei cellulari di massa. Proprio la forza del marchio dovrebbe presumibilmente favorire l’interesse della clientela potenziale in un mercato che ha bisogno di differenziazione ma non di ulteriore frammentazione. Android è la piattaforma numericamente dominante ma ha bisogno di prodotti ben connotati e di qualità per non lasciare ad Apple la gran parte delle vendite nelle fasce di prodotto che portano davvero margini e guadagni.