Mobility

Smartphone, il 2016 si chiude con +7 percento. Apple supera Samsung

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Google + Linkedin Subscribe to our newsletter Write a comment

Apple campione di vendite nel mercato smartphone dell’ultimo trimestre 2016 (in volumi). La vera cavalcata è però quella cinese. Huawei, Oppo e BBK insieme rappresentano oltre il 21 percento del mercato

Decisamente sono finiti i tempi in cui il mercato smartphone cresceva di trimestre in trimestre a doppia cifra. Gli ultimi dati Gartner raccontano che rispetto all’ultimo periodo del 2015, nel quarto trimestre del 2016 la crescita è stata appena del 7 percento.

La notizia vera è che grazie anche agli ultimi iPhone (iPhone 7 e 7 plus) Apple ha superato di nuovo Samsung nella classifica dei vendor che vendono più smartphone. Un dato che dice ancora di più se si pensa al numero di modelli con cui Apple ha raggiunto questo traguardo, rispetto alla varietà di modelli (e prezzi) nel portafoglio Samsung.

Resta invece in casa Samsung il primo posto relativo al numero di smartphone venduti nel corso del 2016. Tutto chiaro: Apple vince la sfida sull’ultimo trimestre e Samsung quella dell’anno.
Ci sono però alcuni distinguo importanti. E infatti in termini di market share, soprattutto nell’ultimo trimestre, è Samsung a pagare di più.

I dati Gartner relativi al mercato smartphone globale nell'ultimo trimestre del 2016
I dati Gartner relativi al mercato smartphone globale nell’ultimo trimestre del 2016

Dal 20,7 percento del 4 trimestre 2015 è passata al 17,8, mentre Apple è cresciuta, anche se poco. Non solo, Samsung ha lasciato lo scettro ad Apple nell’ultimo semestre, salvando la propria posizione solo per aver fatto un’ottima prima parte di 2016. Inutile ricordare il peso che ha avuto il fallimento totale del progetto Samsung Galaxy Note 7.  Anno su anno, tuttavia, hanno perso qualcosa sia Apple sia Samsung, quest’ultima di più (2 punti percentuali secchi).

Chi continua a crescere sia trimestre su trimestre, sia anno su anno è Huawei che ha lavorato bene soprattutto su alcuni modelli di fascia media come P8 e P8 Lite.  Ancora più interessante è vedere chi sono gli altri vendor che occupano i primi cinque posti: non c’è spazio per Lenovo, Asus, Sony, Acer. La quarta posizione è appannaggio di Oppo seguita da BBK, in un mercato del tutto frammentato che vede i cosiddetti ‘altri‘ valere oltre il 45 percento del totale se si guarda al numero di pezzi venduti.

i dati Gartner relativi al mercato smartphone globale nel 2016
i dati Gartner relativi al mercato smartphone globale nel 2016

Da un’altra prospettiva, Gartner richiama l’attenzione sulla cavalcata dei vendor cinesi, tout court. Huawei in prima linea, ma insieme a Oppo (è il numero uno nel mercato cinese) e BBK parliamo di oltre il 21 percento di market share nel 2016. Per il momento Lenovo, che sta lavorando bene in Cina e ha un piano molto aggressivo anche nei nostri mercati, non riesce ancora a emergere come brand in grado di esprimere volumi per entrare nella classifica dei primi cinque vendor.

Nel 2016 il definitivo tramonto dei Windows Phone
Nel 2016 il definitivo tramonto dei Windows Phone

Laconici i commenti possibili se si guarda alle piattaforme in campo: Windows e Blackberry praticamente sono scomparse: la prima passando da 1,1 percento (ultimo trimestre 2015) a 0,3 percento (ultimo trimestre del 2016). Blackberry cedendo il proprio residuale 0,2 percento. Per gli utenti significa una minore possibilità di scelta, per Microsoft, senza dubbio, un’opportunità reale di anno in anno abbandonata, prima di tutto per la mancanza di app credibili. Nadella ha dimostrato di non crederci, tanto da non avere intrapreso fino ad oggi nessuna iniziativa di rilancio del comparto.