ComponentiMobilitySmartphoneWorkspace

Qualcomm Snapdragon 450, il processo FinFET a 14nm approda sulla fascia media

A MWC Shanghai 2017 Qualcomm porta sulla piattaforma Snapdragon 450 i processi FinFET a 14 nm, e annuncia il nuovo FingerPrint Sensor in grado di autenticare con impronta digitale ma leggere anche il battito cardiaco

Qualcomm Technologies ha annunciato oggi la nuova piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon 450, che appartiene alla famiglia di piattaforme mobile Snapdragon 400. Snapdragon 450 è pensata specificatamente per smartphone e tablet di fascia media, ma soprattutto è la prima piattaforma mobile del suo segmento a utilizzare il processo FinFET.

Raggiunto così l’obiettivo di offrire miglioramenti nella durata della batteria, nelle performance grafiche e di calcolo, così come nelle funzionalità di imaging nonché in termini di connettività LTE rispetto al predecessore Snapdragon 435. Snapdragon 450 sarò distribuito a partire dal terzo trimestre 2017 e arrivare così in mainstream per i consumatori entro la fine dell’anno. 

Più interessante per tutta la proposta mobile la tecnologia di scansione e autenticazione tramite impronte digitali presentata sotto il nome Qualcomm Fingerprint Sensor che aggiunge non poche potenzialità alla precedente versione Snapdragon Sense ID.

Sicurezza_shutterstock_10595913501
Qualcomm Fingerprint Sensor consentirà anche la registrazione di movimenti direzionali e la lettura di altri parametri vitali, oltre alla semplice impronta digitale. Potrà lavorare anche sott’acqua

Fingerprint Sensor funziona sfruttando tecnologia ultrasonica, comprende sensori per il display OLED, per zone di autenticazione sia in vetro sia in metallo, identifica i gesti direzionali, permette anche l’accensione e l’attivazione del device sott’acqua.

Inoltre il sensore è in grado di rivelare il battito cardiaco e la circolazione sanguigna con un’esperienza quindi ancora più personalizzata. Il sensore sarà compatibile con le piattaforme annunciate di recente Snapdragon 660 e 630, e anche con piattaforme non Snapdragon.

Qualcomm ne vuole evidenziare inoltre la maggiore flessibilità di integrazione, e ne annuncia la disponibilità per gli OEM già questo mese, mentre i dispositivi mainstream con Fingerprint Sensor saranno disponibili nella prima metà del 2018. Invece la versione Fingerprint Sensor for Display sarà disponibile nel quarto trimestre del 2017.