Mobile AppsMobility

Microsoft potenzia le app iOS e Android per Power BI

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Power BI Mobile acquista diverse funzioni nella versione iOS, mentre quella Android ha una versione tablet in anteprima

Microsoft Power BI chiude il 2016 con un aggiornamento per le sue app mobili destinate a chi usa dispositivi iOS e Android per accedere alle informazioni gestite dalla piattaforma di analytics che a Redmond hanno sviluppato pensando anche ai non tecnici. La versione iOS di Power BI Mobile è quella che acquista più funzioni ma ci sono novità interessanti anche per Android.

Un primo elemento su cui si è lavorato riguarda le funzioni per l’annotazione e la condivisione delle “tile” di Power BI, ossia dei riquadri che sintetizzano grafici e analisi nella dashboard della piattaforma. Una parte embrionale di queste funzioni già esisteva, ora viene ampliata con una maggiore dotazione di elementi grafici (testo, simboli, tracciamento di linee) e con la possibilità di condividere la tile via email, SMS o app dei social network.

La condivisione non si limita alle tile ma si estende anche a report annotati od ottimizzati per la consultazione da device mobili. L’app genera automaticamente link diretti a un report completo quando lo si condivide, adattando la formattazione al tipo di dispositivo che viene usato da chi riceve la condivisione. O aprendo direttamente Power BI Mobile se l’app è presente sul device specifico che accede.

power-bi-mobile-androidSempre in termini di funzioni aggiunte per l’app iOS, Microsoft ha ottimizzato la parte di condivisione dei report attraverso QR Code e la trasmissione delle informazioni a un Apple Watch da parte dell’iPhone abbinato.

Power BI Mobile per Android ha relativamente meno novità. La principale è la possibilità di filtrare i report in base alla posizione geolocalizzata del dispositivo, in modo da avere informazioni automaticamente personalizzate. Microsoft ha lanciato anche una versione dell’app Android specifica per tablet: la considera una versione di anteprima che sarà ulteriormente sviluppata in base anche al feedback degli utenti.

Alcune nuove funzioni le vedremo infine sia nell’app iOS sia in quella Android. Tra queste, la gestione degli URL personalizzati creati dalle dashboard di Power BI e il refresh automatico dei dati gestiti dall’app anche in background.