EnterpriseMobility

Microsoft ritocca il nome a Windows Phone 7

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Microsoft a caccia di sviluppatori che apprezzino la piattaforma Windows Phone 7 a preferenza di iPhone

Microsoft rinuncia a “Series” nella sua dizione ufficiale del sistema operativo “Windows Phone 7 Series” . La scelta di marketing per la dizione più semplice “Windows Phone 7” indica da parte di Microsoft la volontà di una nuova partenza nell’area dei sistemi operativi per smartphone dove è sempre più evidente il calo delle quote di mercato sotto i colpi di iPhone   e di Android. Nonostante le affermazioni ufficiali di continuazione del supporto a Windows Mobile , tutte le forze di Microsoft sono puntate sulla nuova versione del sistema operativo e nell’attrarre il meglio degli sviluppatori. Lo smagrimento della lunga sigla avviene in un momento in cui l’interesse degli sviluppatori per la nuova piattaforma comincia a manifestarsi seriamente.

Viene citata una ricerca di Appcelerator, che ha scoperto che la percentuale di sviluppatori “molto interessati” alla piattaforma Windows Phone 7 è cresciuta dal 13% al 34% da gennaio a marzo. Per la cronaca gli sviluppatori interessati alla piattaforma iPad   , che ha venduto 300 mila tablet solo nel primo giorno, è del 53%.
Windows Phone 7
  farà leva su Silverlight e Xma, mentre Microsoft ha messo a disposizione degli sviluppatori Visual Studio 2010 Express for Windows Phone e un emulatore Windows Phone 7 per il test delle applicazioni.