Mobility

Micropagamenti online: le mosse di Vodafone e le proposte Ericsson

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Vodafone permetterà di pagare con il cellulare. Da Ericsson una piattaforma anche per il mobile marketing

Cominciano ad affacciarsi anche sul mercato italiano, tradizionalmente in ritardo sulla penetrazione delle modalità di pagamento in modalità digitale , e ancor meno online, le prime attività attorno allo sviluppo dei micropagamenti online. Paradossalmente il più recente annuncio riguarda Onebip, un’azienda italiana che offre soluzioni di pagamento tramite telefoni cellulari in 30 paesi con 120 operatori telefonici e 3.000 siti attivi , che ha siglato un primo accordo con l’operatore Vodafone Italia.

I navigatori possono fare acquisiti sui siti affiliati al Vodafone Store ( store.vodafone.it ) con il proprio credito telefonico senza l’utilizzo della carta di credito o di conti bancari. Basta collegarsi al sito, inserire il proprio numero di cellulare ed il proprio indirizzo email. Dopo un veloce processo di validazione l’utente potrà effettuare acquisti online utilizzando il credito del cellulare senza dover comunicare il proprio numero a terzi. Il dettaglio di tutte le transazioni sarà sempre consultabile online dall’utente, in modo da tenere sotto controllo gli acquisti effettuati.

Collegandosi a www.onebip.com i siti potranno affiliarsi al Vodafone Store gratuitamente ed offrire questa nuova modalità d’acquisto ai propri utenti. Tra i primi merchant già attivi in Italia: Ogame, Habbo Hotel e Travian .
Ericsson invece lancia anche in Italia Internet Payment Exchange, una piattaforma per il mobile marketing e i pagamenti via cellulare. La soluzione Ericsson è attiva in più di 25 nazioni con utenti connessi a 90 operatori. L’offerta IPX prevede la veicolazione di servizi di infotainment e community – gestiti attraverso diversi canali distributivi quali Sms, Mms, Web e Wap e addebitabili direttamente sul credito telefonico – e di servizi di mobile messaging – basati sul canale sms e utilizzati dalle aziende soprattutto come strumenti di mobile marketing.

Diversi i brand che nel mondo utilizzano la soluzione IPX: dai fornitori di contenuti digitali mobili come Jamba alle reti di microblogging come Twitter, dalle directory di informazioni come Yellowpages.com agli operatori di mobile marketing come Mobiento.

Grazie a un’unica piattaforma basata a Stoccolma, Ericsson è in grado di localizzare le attività di business su ogni singolo paese, proponendosi come unico punto di accesso, connessione e collegamento per la diffusione di contenuti e servizi mobili in tutto il mondo.