ComputerMobilityWorkspace

Lenovo ThinkStation P320 Tiny, workstation “tascabile” da sogno

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

IN PROVA – Con la proposta ThinkStation P320 Tiny, Lenovo propone una “slim-station” quasi tascabile, e molto versatile con un rapporto qualità prezzo ideale per le esigenze delle aziende

Immaginate di avere pochissimo spazio sulla scrivania, ma anche le stesse esigenze di computing di quando utilizzavate le vecchie workstation tower. Non è quindi cambiato il vostro bisogno di potenza di calcolo (anzi forse è aumentato), e non volete comunque precludervi le necessarie possibilità di espansione. Lenovo ha saputo trovare la miglior quadratura del cerchio che potessimo immaginare.

ThinkStation P320 Tiny si può disporre con il supporto verticale oppure anche fissare con supporto VESA

Infatti con ThinkStation P320 Tiny occuperete sul vostro tavolo il volume corrispondente a larghezza e altezza di una matita con lo spessore di poco superiore a due dita. 
Sì, la prima nota più che positiva (e per certi versi strabiliante) sono proprio peso e dimensioni.

Queste workstation da tavolo, posizionabili praticamente ovunque con un sostegno in verticale, eventualmente persino con il supporto Vesa, oppure – senza nulla – in orizzontale, ingombrano 3,5x18x18cm circa, con un peso a partire da 1,3 Kg. Se fosse sempre disponibile un monitor ovunque andate potrebbero rivelarsi pratiche come un laptop. Eppure riescono a non fare mancare nulla.

ThinkStation P320 Tiny, la descrizione

Nella confezione di acquisto troverete mouse, tastiera, la vostra ThinkStation, l’alimentatore con il cavo (lo standard è lo stesso utilizzato per i laptop). Oltre a questo cavo per il blocco tipo Kensington, perché proprio per la loro portabilità è meglio proteggere da subito l’investimento, e infine è in dotazione anche un’antenna per la connettività Wifi. Sì, proprio così, queste ThinkStation dispongono di connettività WiFi ulteriormente migliorata dall’antenna esterna, ma comunque l’abbiamo provata anche senza l’antenna in dotazione senza problemi. 

La “scatoletta” è quasi completamente in metallo, con la parte anteriore a griglia, mentre la dissipazione sfrutta anche feritoie laterali e le proprietà dei materiali. Tuttavia si attiva all’occorrenza anche una ventola, non particolarmente silenziosa, ma certo più di quella della workstation tower che avrete abbandonato.

Lenovo ThinkStation P320 Tiny – Tutte le interfacce

E allora ecco, ci siamo. Sulla parte frontale, con un’immediatezza di accesso veramente allo stato dell’arte in sequenza si trova quanto serve a chi lavora, le interfacce che non devono mai essere cercate: tasto di accensione con un led che segnala lo stato, presa per le cuffie, presa per il microfono (separate!) e doppia presa USB 3.0 di cui una always-on per consentire sempre la ricarica dei vostri dispositivi.

Sul profilo posteriore invece troverete ben 4 Mini Display Port, lo slot appunto per vincolare la ThinkStation al mobilio, il connettore per l’antenna Wifi di cui abbiamo parlato, ma anche rigorosamente la porta Ethernet, quindi due porte USB 3.0 affiancate da un’altra porta USB 3.0 cui collegare la tastiera, quindi una Display Port, separata dalla seconda Display Port dalla sesta e ultima porta USB 3.0 cui noi abbiamo collegato il mouse. 

Lenovo ThinkStation P320 Tiny – Il drive ottico è opzionale

Difficile trovare lacune in una disponibilità così ampia. Si potrebbe obiettare che avrebbero potuto essere utili altre interfacce video (almeno una Hdmi?), oppure e forse più importante una presa USB Type C. Sì forse di quest’ultima davvero abbiamo sentito la mancanza.

Resta comunque da apprezzare una messa in opera che richiede al massimo cinque minuti, per poi trovarsi senza ingombri subito a poter mettere le mani a qualsiasi collegamento, senza alzarsi dalla postazione. E non è poco. Abbiamo anche apprezzato, e resta un ulteriore fiore all’occhiello, la grande accessibilità offerta da P320 Tiny, in pochi passaggi si può avere accesso ai componenti vitali quasi come se si aprisse un cassetto. 

ThinkStation P320 Tiny, le specifiche

Proviamo la configurazione migliore disponibile anche sullo store italiano di Lenovo. Quindi ci troviamo ad avere a disposizione la potenza di calcolo offerta da Intel Core i7-7700T a 2,90 GHz con cache di 8 Mbyte; Windows 10 Pro è mosso con ben 16 Mbyte di Ram a 2,4 Ghz Sodimm, ma soprattutto chi ha bisogno di impegnare importanti risorse storage e ha bisogno di un accesso ai dati immediato sa di poter contare per questa configurazione su un’unità SSD M.2 NVMe da ben 512 Gbyte, con la Ram ulteriormente espandibile fino a 32 Gbyte con due moduli. 

La parte di networking prevede, oltre alla presa Ethernet, WiFi Intel 8265 2×2 AC e il comparto radio supporta Bluetooth vPro. 

Il comparto grafico è a sua volta ben nutrito perché questa soluzione sfrutta le risorse di una scheda grafica discreta Nvidia Quadro P600 con 2 Gbyte di memoria, mentre la disponibilità standard è data dal chipset Intel HD Graphics 630. Facile individuare con questa configurazione gli ambiti di utilizzo possibili: centri di elaborazione dati, in cui per esempio è necessario sfruttare configurazioni multimonitor, ma proprio per questo Tiny offre il meglio anche in tutti quei contesti in cui ci si trova a gestire importanti flussi di calcolo magari in un centro di elaborazione grafica, e ancora in ambito financial, negli studi di design, ma anche – magari con configurazioni meno prestigiose  – nelle scuole e negli ospedali.

Non bisogna dimenticare che questa workstation è solo nelle dimensioni minimalista, ma per tanti altri aspetti rappresenta proprio la soluzione ideale. Le specifiche che contano contemplano anche i benefici di conformità ai requisiti standard militari verificati con 12 differenti test, e una robustezza tale da permettere a ThinkStation P320 Tiny di lavorare con temperature di esercizio tra i -20 e i 60 gradi. Inoltre gode di certificazione ISV, e chi pensa di avere bisogno di ancora di più sa di poter contare, pur in una scatoletta così piccola di storage fino a 2 TB sfruttando due moduli SSD NVMe M.2 da un TB cadauno. 

La workstation può essere utilizzata anche senza collegare le cuffie perché è disponibile un altoparlante interno mono.

ThinkStation P320 Tiny, esperienza e prestazioni

Giusto per dare un dato spicciolo, una workstation così permette di risparmiare oltre il 90 percento di spazio, a parità di potenza di calcolo rispetto a un modello tower, rinunciando in pratica quasi a nulla. Potrebbe bastare, ma anche no. Perché se le dimensioni ridotte andassero a scapito delle prestazioni lo spazio risparmiato rappresenterebbe in verità anche tempo perso, che invece è più prezioso.

ThinkStation P320 Tiny non presenta questo limite. Sottoposta ai nostri test ha meritato un punteggio globale con i PCMark 10 di 3519, con prestazioni superiori alla media del 30 percento dei risultati dei test dei DB PcMark in questa fascia. Il comparto Essentials ha marcato 7413 di score, con Productivity a segnare 6379 e Digital Content Creation 2503.

A questo proposito segnaliamo un minimo difetto nel riconoscimento delle prestazioni della scheda grafica in fase di benchmarking, pur individuata correttamente da PcMark, rilievo che nulla toglie alle performance ottenute.
Il confronto prestazionale di ThinkStation P320 Tiny non sarà paragonabile solo con laptop e desktop esplicitamente configurati per le massime prestazioni in ambito gaming. Qui sì interverrebbero esigenze di spazio, e per questo non si può chiedere alla P320 Tiny di offrire di più, sarebbe decisamente arduo.

Lenovo ThinkStation P320 Tiny

Il giudizio complessivo per questa proposta in questa specifica configurazione è per noi completamente positivo. Lenovo con questa offerta ha trovato la quadratura del cerchio. Se il desktop in quanto tale soffre sul mercato, la proposta di una ThinkStation P320 Tiny porta indubbiamente aria fresca e finalmente, se non qualcosa di nuovo, certamente uno strumento per il computing ben pensato e ingegnerizzato e con tutte le carte in regola per fare bene.

Non nascondiamo un certo entusiasmo. Giustificato in parte anche dal rapporto qualità prezzo. La configurazione che abbiamo provato, indubbiamente di fascia alta, è disponibile a circa 1300 euro, ma il primo prezzo è intorno ai 600 euro, rinunciando certo alla cpu di fascia alta e alla grafica discreta, ma non certo alla versatilità da prima della classe della “Tiny”.