ComputerLaptopMobilityWorkspace

Lenovo ThinkPad P51s, workstation ultraportatile con Kabylake e autonomia da sogno

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

IN PROVA Lenovo ThinkPad P51s – La nuova workstation per lavorare in mobilità, con Intel Kabylake, si distingue per la dotazione di interfacce completa e un’autonomia superiore a 10 ore

Proviamo in anteprima Lenovo ThinkPad P51s in una configurazione proposta per il mercato tedesco, la 20HB000U-GE. E’ l’occasione per conoscere questa workstation mobile professionale tout court, che ovviamente sarà presto disponibile anche in Italia. La caratteristica che balza subito all’occhio è proprio l’ottima portabilità di questo laptop potente e allo stesso tempo disponibile in diverse configurazioni, tutte con Intel Core i7 Kabylake.

ThinkPad P51s, la descrizione

ThinkPad P51s è una workstation disponibile con Windows 10 Pro (o Windows 7) proposta agli ingegneri, ai designer che lavorano in mobilità ma allo stesso tempo non possono rinunciare a prestazioni e potenza grafica, si propone con uno chassis robusto (testato secondo le specifiche militari), con un dorso in lega di magnesio e una finitura leggermente gommata e un profilo che va assottigliandosi verso il bordo anteriore. Pesa circa 1,9 Kg. Non è possibile considerarla un ultrabook, ma impressiona ugualmente per la maneggevolezza.

Gli ingombri di questa soluzione con il suo display 15″ sono 36,5×25,2×1,9 cm. Bene partire proprio dal display, quello della configurazione in prova vanta la risoluzione Full-HD, basato su tecnologia IPS, non è touch, e ha una luminosità massima di 250 nits. Sono disponibili ThinkPad P51s in versioni touch IPS sempre Full-HD, oppure è disponibile una versione di lusso con risoluzione 4K UHD IPS e luminosità 300 nits. Noi apprezziamo la finitura antiglare della nostra proposta. Il display è innestato sulla base con cerniere robuste,quelle tradizionali dei ThinkPad.

E’ eccellente la base, con i tasti lievemente sagomati, tastierino numerico separato, trackpad, touchpad e rilevamento delle impronte digitali appena affianco del touchpad. Ecco, il touchpad non è generosissimo nelle dimensioni. Misura 10×7 cm, e l’avremmo gradito invece almeno più largo. Molto bene la reattività e il feed back. il tasto di accensione in alto a sinistra è ben in evidenza e separato.

Lenovo ThinkPad P51s, il piano tastiera
Lenovo ThinkPad P51s, il piano tastiera

E’ una scelta a noi gradita. E’ invece incomprensibile come su una workstation di livello, come questa, la retroilluminazione Backlit della tastiera sia considerata opzionale, come da Pdf del vendor che lo specifica (per fortuna è presente nella nostra SKU). 

Scorriamo allora i profili laterali che vanno assottigliandosi vicino all’utente. Quello anteriore non offre alcuna interfaccia, nè alcun led di segnalazione. Sul profilo sinistro si trovano a partire dal fondo: blocco Kensington, interfaccia Ethernet, presa Hdmi standard, due prese USB 3.0 di cui una alimentata always on, il lettore di SD card, e la presa per cuffie e microfono.

Lenovo ThinkPad P51s profilo sinistro
Lenovo ThinkPad P51s profilo sinistro

Invece sul profilo sinistro, sempre a partire dal fondo, si trova la presa di alimentazione con un led minuscolo che indica lo stato di carica, una terza presa USB 3.0 e, assai gradita e ricercata l’interfaccia USB Type C. Seguono le griglie di aerazione e lo spazio per il lettore di smart card. 

Tra le caratteristiche che oggettivamente fanno la differenza ThinkPad P51s propone la tecnologia PowerBridge che permette il cambio della batteria con il laptop in funzione anche se non è alimentato. Questo grazie alla batteria supplementare integrata nello chassis e non accessibile all’utente.

A seconda delle configurazioni si ha quindi la disponibilità oltre che della batteria frontale da 4 celle (32Whr) anche di una batteria posteriore da 3 o 6 celle (due modelli da 48 o 72 Whr). La compattezza della workstation si paga oltre che con un prezzo adeguato anche con una minore accessibilità. Bisogna infatti tenere a portata il giravite, anche solo per l’accesso a disco e Ram. Sulla base anche il connettore per la dock, opzionale ovviamente, già a catalogo.

Le impressioni complessive sono più che buone. La workstation è sobria, solida. Tutte le impostazioni sono molto chiare e concrete, l’ergonomia soddisfacente. 

ThinkPad P51s, le specifiche del modello 20HB000UGE

 Il modello che noi proviamo dispone di Intel Core i7-7500U Kabylake (DualCore a 2,7 GHz, in grado di supportare 3,5 GHz), il comparto storage è nutrito da un disco SSD Samsung da 512 Gbyte/NVMe (oppure si può scegliere 1 TB di SSD).

La Ram di base in dotazione è da 16 Gbyte e può essere espansa fino a 32 Gbyte di DDR4 (un doppio modulo da 16Gbyte). Arriviamo al comparto grafico con la nuova scheda Nvidia Quadro M520M (interfaccia di memoria a 64 bit, architettura Maxwell con processo di costruzione a 28nm)e i suoi 2 Gbyte di Ram, si tratta di una proposta 3D ready ma non VR Ready, per cui sarà bene scegliere invece il modello ThinkPad P71.

Lenovo ThinkPad P51s profilo destro
Lenovo ThinkPad P51s profilo destro

Il comparto della connettività prevede chipset WiFi Intel 8265 ac, 2×2 e supporto Bluetooth 4.1. Nel complesso ci saremmo aspettati una maggiore libertà di configurazione, soprattutto per quanto riguarda la Ram. La configurazione proposta è di fascia alta, ma proprio perché workstation avremmo gradito avere una maggiore possibilità di scelta.

Il prezzo di circa 1900 euro è equilibrato, rispetto alla proposta. La connettività 4G, opzionale, prevede il chipset Sierra EM7455, o a seconda delle Sku la proposta Fibocom, che non abbiamo però mai provato. La microSim si inserisce dopo aver asportato la batteria posteriore. 

ThinkPad P51s, prestazioni e giudizio

Lenovo ThinkPad P51s, con le sue specifiche importanti, si presenta con tre caratteristiche di spicco: Intel Kabylake, Nvidia Quadro  M520M e un’autonomia in ogni caso (a seconda della batteria posteriore in dotazione) davvero in grado di impressionare. Superiore alle 10 ore, senza temere carichi di lavoro importanti. Si trovano preinstallati oltre a Windows 10 Pro i software canonici di Lenovo: Connect e Solution Center, Office 2016 in versione di prova e la protezione McAfee

I test basati su PCMark hanno segnato il punteggio 2851 nella verifica Creative Conventional 3.0 e 2798 nei test Home Conventional. Il comparto grafico ha fatto marcare una differenza sostanziale per esempio proprio con la proposta Lenovo Yoga 910 che comunque utilizza la stessa Cpu e sfrutta sempre 16 Gbyte di Ram. Invece in modalità Accelerated (OpenCL) i test PCMark 8 Creative hanno fatto segnare il punteggio 4448. 

Pur non essendo una comparazione pertinente per tipologia di device, si tratta di punteggi che offrono interessanti indicazioni. ThinkPad P51s non è la workstation portatile più potente che abbiamo provato – proprio dal punto di vista prestazionale – eppure l’utilizzo di un laptop che permette l’espansione tramite dock – ma già così come è si dimostra più che completo – dovrebbe portare a riflettere meglio su cosa sia davvero importante, in ambito professionale.

Lenovo ha svolto un ottimo lavoro su design e portabilità, Intel Kabylake senza dubbio ha i suoi meriti per i consumi ridotti e nel complesso ThinkPad P51s è giusto che sia valutata come scelta non solo dagli addetti ai lavori in ambito grafico e ingegneristico. Si tratta di una proposta completa, di un ottimo sistema da valutare anche come desktop replacement, senza imbarazzi davanti a qualsiasi carico di lavoro.