MobilitySmartphone

Il mercato smartphone cresce del 2,7 percento

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

I primi tre vendor – Samsung, Apple e Huawei – detengono il 45 percento di market share. Crescita record a tre cifre per Xiaomi

Nel terzo trimestre del 2017 il mercato smartphone ha cubato circa 373 milioni di pezzi, secondo le stime IDC globali, registrando una crescita del 2,7 percento rispetto al medesimo trimestre del 2016 ma marcando +7,4 percento rispetto al secondo trimestre di quest’anno. Dati positivi, alimentati senza dubbio dall’immissione sul mercato di una serie di modelli flagship.

Il dato forse più importante è però legato alle performance di vendor cinesi relativamente ancora poco diffusi in Italia, come Xiaomi e Oppo, perché la locomotiva del trend positivo è la regione Asia/Pacifico. un altro rilievo importante è legato al fatto che se i primi tre vendor cubano quasi la metà del mercato, è relativamente “feroce” la lotta nell’altra metà dove operano la maggior parte dei vendor, anche nel nostro Paese più di una decina. Nell’ultimo trimestre di quest’anno sarà necessario piazzare gli ultimi colpi, favoriti dalla maggiore propensione degli utenti ad aprire il portafoglio. Da qui gli annunci più recenti: Huawei Mate 10 Pro, Apple iPhone X, Google Pixel 2 XL, Samsung Galaxy Note 8, solo per citare i più importanti. 

IDC - Mercato smartphone 3Q 2017 (preliminari)
IDC – Mercato smartphone 3Q 2017 (preliminari, fare clic sull’immagine per renderla più leggibile)

Per quanto riguarda le performance dei singoli vendor Samsung avrebbe venduto secondo le stime circa 83,3 milioni di pezzi (+9,5 percento rispetto allo scorso anno), merito di Samsung Galaxy Note 8 che pare essere in grado di far dimenticare il fiasco precedente, tuttavia Samsung ha dichiarato un calo dei ricavi per la divisione mobile nel suo complesso, soffrendo di più nella parte media e bassa del mercato (quindi la serie J e A) dove i competitor hanno proposto valide soluzioni.

Apple invece è chiamata alla prova per aver proposto per la prima volta nella storia di iPhone un portafoglio con tre smartphone, sembra non stia pagando perché il modello di riferimento e di punta – cui Apple stessa ha educato il suo pubblico – sia quello effettivamente ambito a discapito di iPhone 8 e 8 Plus, ma in questo caso siamo anche convinti che la scia nel lungo termine potrebbe riservare in corsa ancora delle sorprese. Huawei ha piazzato invece 39,1 milioni di pezzi e i suoi pezzi forti di riferimento restano Mate 9 e P10 al momento, in attesa delle performance di Mate 10 e Mate 10 Pro, con la versione Porsche Design ha fare margini.

IDC - Top 5 Vendor Smartphone
IDC – Top 5 Vendor Smartphone

Oppo  nel trimestre cresce hanno su anno del 19 percento, è decisamente forte in India, ma partiva anche già in rincorsa forte dei 25,8 milioni di pezzi del trimestre corrispettivo nel 2016, mentre Xiaomi ha letteralmente raddoppiato la propria quota di market share, e di volumi, per una crescita anno su anno di oltre il 100 percento, a tripla cifra. La strategia sul canale si è rivelata vincente: sconti e finanziamenti e un partner program decisamente aggressivo hanno cementato la crescita.