MobilitySmartphone

Google Nexus e Pixel, aggiornamenti e supporto fino a…

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Su Nexus 6P e Nexus 5X da settembre 2017 non saranno più garantiti gli aggiornamenti alle versioni di Android in arrivo e l’anno successivo nemmeno quelli di sicurezza, ma l’obsolescenza programmata ha il fiato corto

Mentre Google ha sempre concesso agli italiani la possibilità di acquistare uno dei suoi smartphone Nexus, con Google Pixel è cambiata la musica e a mesi di distanza dall’annuncio ufficiale in Italia lo smartphone non ha visto ancora la luce, né forse la vedrà mai. Si può comprare ovviamente online, ma non sullo store ufficiale di Google e quindi si avrà un dispositivo in pratica senza alcuna assistenza. Non sarebbero poche le considerazioni da fare sul tema…

Google Pixel - E' stato presentato ad ottobre nel 2016
Google Pixel – E’ stato presentato ad ottobre nel 2016

Le rimandiamo a quando le bocce saranno ferme e tutto sarà più chiaro. Intanto sul mercato sembra stia per arrivare Pixel XL 2. La speranza è l’ultima a morire, ma considerato come, di fatto, non sia stata data nessuna spiegazione ufficiale riguardo la rinuncia di Google a portare Pixel anche in Italia, non ci aspettiamo nulla nemmeno da questa prossima proposta, e allo stesso tempo con estrema franchezza possiamo considerare proprio il caso Google Pixel come uno di quegli esempi per cui da un lato il marketing si prodiga in ogni modo a convincere le persone che i vendor operino per avere clienti soddisfatti e come dall’altro accada spesso tutto il contrario.

Fatto sta che in attesa del futuro incerto, possiamo però dare informazioni certe sul passato e cioè relative al supporto per i vecchi Nexus e per i Pixel (evidentemente di chi li ha acquistati online senza garanzia italiana). Delle tabelle che poi pubblichiamo evidenziamo che i Nexus 4, i Nexus 7 (2012 e 2013) e i Nexus 10 hanno esaurito il periodo di supporto garantito per le nuove versioni di Android e di sicurezza e di supporto telefonico e online.

Google Nexus, la tabella relativa al supporto
Google Nexus, la tabella relativa al supporto

Lo stesso vale per Nexus 5, Nexus 6 e Nexus 9 se si parla della garanzia di avere la versione più aggiornata di Android, mentre per gli update di sicurezza questi modelli potranno confidarvi fino a Ottobre 2017 (unica eccezione Nexus 5).

Lo stupore però arriva riguardo Nexus 6P e Nexus 5X. Presentati il 30 settembre 2015, a ottobre del 2016 sono spariti dallo store italiano, e alla fine dell’estate non beneficeranno più degli aggiornamenti delle versioni di Android, mentre ci saranno quelli per la sicurezza fino a Settembre 2018 (così come per il supporto online e telefonico).

In un certo senso sembra venire meno uno dei punti di forza della proposta di Google, per cui valeva la pena scegliere Nexus proprio per ricevere sempre l’ultima versione Android. Chiudiamo con Pixel e Pixel XL. Questi ultimi modelli mai arrivati in Italia avranno l’ultima versione di Android fino a ottobre 2018 e gli aggiornamenti di sicurezza e il supporto online e telefonico fino a ottobre 2019.

Google Pixel, la tabella relativa al supporto
Google Pixel, la tabella relativa al supporto

Vogliamo aggiungere alcune semplici considerazioni: ci viene letteralmente da ridere quando, come in questi casi, l’obsolescenza programmata dei dispositivi smentisce categoricamente tutti i bei proclami relativi alla sicurezza dei vendor. In questo caso sorridiamo anche di più perché questi sono i giorni in cui si parla di WannaLocker. Google da settembre dell’anno prossimo cessa il supporto per gli update di sicurezza di una coppia di smartphone acquistati appena tre anni prima, e probabilmente l’unico motivo vero per farlo sarà che il ciclo di vita è considerato più corto ancora. Eppure, la versione di Android di cui Google cessa il supporto sui suoi smartphone 6P e 5X sarà ancora ben diffusa anche su smartphone di altri vendor. E la chiamano sicurezza…