MobilityWorkspace

Gartner sulla mobilità : tenete sotto controllo queste 10 tecnologie

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Da Bluetooth al web mobile, dagli App Store ai widget, dalla banda larga ai servizi legati alla località goegrafica

Gartner ha identificato una decina di tecnologie mobili che avranno un’evoluzione significativa da qui al 2011 con un impatto importante sulle strategie di mobilità a breve termine. Come spiega Nick Jones, analista di Gartner, queste” dieci tecnologie devono restare sotto la lente di ogni organizzazione perché evolveranno in modo tale da influenzare le strategie aziendali e saranno adottate da un numero significativo di persone”.
Ecco le 10 tecnologie per la mobilità da tenere sotto osservazione quest’anno e per il 2011.
Bluetooth (3 and 4)
Due nuove versioni di Bluetooth emergeranno entro il 2011. Bluetooth 3 porterà una trasmissione dati più veloce , Bluetooth 4 introdurrà una nuova modalità a basso consumo nella comunicazione con sensori e periferiche. Gartner ritiene che Bluetooth 3 faciliterà la richiesta da parte di aziende e consumatori di larga banda per terminali in applicazioni multimediali. La versione 4 ( o LE, Low Energy) abiliterà nuovi modelli di business basati su sensori nei settori del fitness, sanità e controllo dell’ambiente con personal computer che si bloccheranno da soli quando l’utente si allontana da loro.
Il web mobile
Entro il 2011 oltre l’85% dei terminali mobili venduti comprenderà una qualche forma di browser. Nei mercati più maturi gli smartphone disporranno di capacità di browsing sofisticate con schermi grandi e ad alta risoluzione. Le persone saranno incoraggiate ad accedere ai siti abituali sui dispositivi mobili , a fare acquisti e disporre di altre applicazioni specifiche di tipo B2C. Mobile Widget
I widget sono applicazioni web installabili sui dispositivi che utilizzano tecnologie come JavaScript e HTML. Molti cellulari dispongono di widget. Nonostante la mancanza di standard i widget sono la maniera più semplice di erogare applicazioni semplici e che richiedono connettività , soprattutto quando sono richiesti aggiornamenti di dati in tempo reale ( previsioni del tempo, notifiche di email, informazioni). Abbassano la barriera di ingresso rispetto ad applicazioni native più complesse.
Strumenti di sviluppo di applicazioni mobili indipendenti dalla piattaforma
Le piattaforme mobili si diversificheranno ancora entro il 2012 anche se in alcuni mercato sono non più di cinque quelle che hanno una presenza significativa. In questo contesto strumenti software che permettono di erogare la stessa applicazione su piattaforme diverse sono molto ricercati. I tool di questo tipo non hanno la stessa potenza di quelli nativi , ma riducono il costo di erogazione e mantenimento di un’applicazione su diverse piattaforme.
App Store
Gli store di applicazioni saranno lo strumento primario ( e talvolta unico) di distribuzione di applicazioni a smartphone e terminali mobili. Gartner ritiene che gli App Store vanno tenuti in considerazione in aziende con strategie B2C e B2E dato che saranno un canale distributivo privilegiato per le applicazioni mobili e per la vendita di contenuti , specie sui mercati internazionali. Enhanced Location Awareness
Entro il 2011 oltre il 75% dei dispositivi venduti nei mercati maturi disporrà di funzionalità GPS che saranno lo strumento principale per stabilire la posizione di un terminale. La popolarità di terminali con funzionalità di posizionamento geografico abiliterà una vasta gamma di applicazioni per consumatori e aziende . Le organizzazioni dovranno però tener conto dei regolamenti locali sulla privacy .
Banda larga su cellulare
La disponibilità di banda wireless a più Megabit continuerà a crescere insieme alle prestazioni delle reti mobili . Parallelamente le applicazioni non avranno più bisogno di un collegamento fisso e la rete wireless diventerà sostitutiva di quella fissa. In molti portatili un collegamento wireless 3G sarà standard.
Touchscreen
Uno schermo sensibile al tocco sarà l’interfaccia utente dominante sui dispositivi schermo più grande fino a raggiungere il 60% dei terminali in Europa e Usa. Le organizzazioni orientate allo sviluppo di applicazioni adatte ai touch screen dovranno esplorare diversi tipi d interfacce per migliorare l’esperienza degli utenti.
M2M
Molti provider di servizi di rete si son orientati sulla comunicazione machine to machine ( M2M) che troverà spazio nei mercati maturi nei prossimi due anni. Si tratta di un mercato molto frammentato che però cresce a un ritmo del 30% all’anno. Applicazioni: lettura e misura, sicurezza e sorveglianza, sistemi automobilistici, monitoraggio remoto.
Sicurezza dei dispositivi
Non si tratta di un’unica tecnologia , ma di una serie di tecnologie di sicurezza e applicative per il provisioning di applicazioni sicure ,meno legate a un dispositivo specifico che non richiederanno tool di sicurezza installati a bordo. Si parla di architetture basate su thin client, , piattaforme NAC di accesso alla rete, servizi di sicurezza hosted, come gli antivirus in the cloud. Obiettivo comune la riduzione dei rischi di sicurezza.

Altre informazioni nel report “Ten Mobile Technologies to Watch in 2010 and 2011”