Mobility

Gartner, in contrazione il mercato globale dei device

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Google + Linkedin Iscriviti alla newsletter Lascia un commento

Pc, ultramobile premium, tablet e telefonini, nessuna buona notizia fino all’anno prossimo secondo Gartner che prevede un fine 2016 ancora faticoso

Gartner ha presentato le previsioni di mercato, relative al numero di unità consegnate di tutti quelli che sono i dispositivi per il computing, quindi: pc tradizionali (desktop e laptop), ultramobile premium (i sistemi Win 10 con Intel x86, compreso MacBook Air), ultramobile (tablet e iPad). Non sono previsioni confortanti. Il numero complessivo di unità consegnate per il 2016 è in calo, per il secondo anno di fila, di circa il 3 percento. Si scenderà nel 2016 a una cifra complessiva di 2,3 miliardi di unità, da 2,4 circa nel 2015.

Piccola ripresa prevista per il 2017 e anche l’anno successivo, ma non per gli ultramobile di base (i tablet). A differenza di quanto alcuni uffici marketing vogliano fare credere è ancora molto ampia la forbice tra il numero di pc venduti e quello degli ultramobile premium (i famosi convertibili e due-in-uno con Win 10 su piattaforma Intel x86). Per la prima tipologia saranno 216 i milioni di unità consegnate, e appena 49 per la seconda.

E’ vero però che il mercato dei pc lascia sul terreno l’8 percento (percentuale ben superiore alla discesa complessiva dei device che è del 3 percento). Il mercato dell’Europa occidentale, se si parla di PC è letteralmente al palo (-0,9 percento), dopo il quarto trimestre consecutivo di discesa. Nel 2017 e nel 2018 parte della ‘ripresa’ si legherà al momento effettivo di passaggio a Windows 10 per il mercato enterprise e alle nuove esperienze possibili nell’ambito della realtà virtuale.

Consegna di device, per tipologia nel quadriennio 2015-2018 (in milioni di unità, nel mondo)

Tipologia 2015 2016 2017 2018
Pc tradizionali (desktop, all-in-one, notebook) 244 216 205 199
Ultramobile (Premium, 2-in-1, convertibili) 44 49 61 75
PC Market 288 265 266 274
Ultramobile (iPad, iPad mini, Galaxy Tab2, Amazon Fire HD, Lenovo Yoga Tab 3, Acer Iconia ONe) 196 177 173 173
Computing Devices Market 484 442 439 447
Telefonini (smartphone e cellulari) 1,917 1,887 1,910 1,933
Total Devices Market 2,401 2,329 2,349 2,380

(fonte Gartner)

Le previsioni per il mercato smartphone

Lascia sul terreno l’1,6 percento nel 2016 il mercato complessivo mobile (non solo smartphone quindi ma anche telefonini, molto meno venduti anche nei mercati emergenti). Con una precisazione: in questo caso continua la crescita del comparto smartphone, ma più lentamente, rispetto al passato, e a fine anno si toccheranno 1,5 miliardi di smartphone consegnati.

La difficoltà è riuscire a sollecitare un ricambio frequente del device in un mercato che offre già smartphone con alte capacità, in grado di durare più anni, mentre le novità effettive nel tempo non sono sostanziali. Il mercato Android è spinto dall’offerta dei vendor cinesi, con device dalle caratteristiche premium ma a prezzi concorrenziali, crescerà meno Apple.

La conseguenza per il 2016 è una ripresa complessiva del 4,5 percento, con una decrescita del comparto premium di circa un punto percentuale, questo specifico segmento tornerà a crescere di circa il 3,5 percento nel 2017. Potrebbero contribuire a questo dato l’arrivo di un nuovo iPhone, con un nuovo design, così come le vendite dei nuovi Google Pixel, che si sono posizionati più in alto.

Quiz – Siete esperti di smartphone? Mettetevi alla prova
WhitePaper – 
Sei interessato ad approfondire l’argomento? Scarica il whitepaper “Guida per lo sviluppo di app mobile sicure