Mobility

Gartner, nel 2017 cresce la spesa IT. Per i devices cresce di più

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

La spesa per il comparto IT nel complesso sale del 1,4 percento e si spende di più anche per i device in mobilità, soprattutto per lo smartphone. Crescita piatta in volumi

Doppia fotografia di Gartner sulle previsioni di spesa per il 2017. La prima cattura lo scenario d’insieme per quanto riguarda data center, il software enterprise, i device, i servizi IT, i servizi di comunicazione, la seconda su cui ci focalizziamo in seguito è specifica per tipologie di device. 
Si tratta in entrambi i casi di buone notizie. Vale 3500 miliardi nel 2017 la previsione di spesa dell’intero comparto a livello globale, e marca un +1,4 percento rispetto al 2016. Un tasso  di crescita in calo rispetto alle previsioni del trimestre precedente solo per l’andamento del dollaro. 

Gartner - Le previsioni di spesa IT nel 2017 (in miliardi di dollari). Fonte: Gartner
Gartner – Le previsioni di spesa IT nel 2017 (in miliardi di dollari). Fonte: Gartner

Resta una previsione preziosa per indirizzare i propri obiettivi di business, tanto più in ambito enterprise. Si smuove persino il segmento dei data center dalla crescita negativa dell’anno precedente, anche se solo con un +0,3 percento. Sarà più da tenere d’occhio però lo spostamento nelle preferenze aziendali tra chi compra server dai vendor tradizionali e chi invece – in ottica cloud – li ‘noleggia’, e soprattutto da chi. Amazon, Google, Microsoft, soprattutto. Da qui quindi la flessione del mercato dei server fisici. 

Vedremo nel dettaglio come cresce il mercato dei device nel 2017 (+1,7 percento), trainato ancora dalla telefonia mobile, e affossato dai tablet tradizionali.
Mentre i servizi IT marcano la crescita del 2,3 percento, meno significativa comunque rispetto al +3,6 percento, fatto segnare nel 2016. Variazione a carattere geografico, con il mercato USA però positivamente influenzato dalle scelte dell’amministrazione americana.

Il mercato dei device

Non cresce per numero di unità vendute il mercato dei device, ma cresce a valore. Lo dice il dettaglio dei dati Gartner e soprattutto perché cresce il valore singolo dei dispositivi ultramobile (e degli smartphone) acquistati. Questo si riflette su tutto il mercato con un +2 percento previsto per il 2017. Un mercato che complessivamente, quando si parla di device per il computing, vale circa 600 miliardi di dollari. 

Gartner - Previsioni di spesa per tipologia di device (in milioni di dollari)
Gartner – Previsioni di spesa per tipologia di device (in milioni di dollari)

Solo il comparto mobile phone vale circa 400 miliardi e cresce del 4,3 percento. In gran parte questa percentuale positiva è dovuta al ricambio con apparecchi di nuova generazione, con caratteristiche migliori, e quindi più cari. Ne dovrebbero beneficiare soprattutto Huawei, Oppo e BBK. L’arrivo del nuovo Galaxy S8 e più avanti del nuovo iPhone di Apple contribuiranno a loro volta a questa crescita solo in Nord America valutabile con un +4 percento nel 2017. 

Il mercato dei PC, dei dispositivi ultramobile e degli smartphone, in unità vale 2,3 miliardi di pezzi. Crescita piatta rispetto al 2016. Come a dire… Non c’è nulla ancora in più da vendere, ma un’offerta di maggior valore è accetta. Per quanto riguarda pc e ultramobile c’è da fare ancora qualche ragionamento.

Gartner - Mercato dei device nel 2017 (in milioni di pezzi)
Gartner – Mercato dei device nel 2017 (in milioni di pezzi)

Non è per nulla vero che i dispositivi 2in1 siano in accelerazione esponenziale. Gartner prevede che nel 2019 se ne venderanno circa 82 milioni di pezzi, nel 2017 se ne contano 60. Una stima verosimile è di circa 10 milioni di pezzi in più ogni anno. Anche se il mercato desktop e laptop non tiene in passo, anche nel 2019 per ogni ultramobile premium si saranno venduti almeno 2,5 pc. Cresce la spesa per i Pc nel 2017 (+1,4 percento), anche perché sono aumentati i prezzi di alcuni componenti. Per esempio delle Dram (raddoppiati rispetto a giugno 2016).