Mobility

Emc vuole semplificare la gestione dei data center

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Con Application Discovery Manager 6.0, Emc propone alle aziende un tool integrato per monitorare le risorse fisiche e virtuali del data center

Emc ha apportato aggiornamenti alla sua tecnologia di application mapping che aiuterà i responsabili dei data center a identificare, monitorare e gestire le risorse fisiche e virtuali attraveso un unico strumento. La notizia è stata data in occasione dell’Emc World Conference di Las Vegas in cui lo specialisti ha presentato Application Discovery Manager 6.0, soluzione che oggi integra il supporto a tutti gli ambienti VirtualCenter di VmWare che, detto per inciso, è un’azienda Emc.

L’offerta nasce per venire incontro alle esigenze delle aziende che mirano ad allineare le proprie infrastrutture fisiche e virtuali in un’ottica di semplificazionegestionale e potenziamento dell’efficienza. A detta del portavoce ufficiale, Adm 6.0 coglie le relazioni tra le macchine fisiche e gli ambienti virtuali aiutando gli utenti a gestire al meglio le risorse del data center sia a livello di prioritizzazione che di supporto alle applicazioni e ai servizi più strategici al business. Costruita su nLayers, tecnologia acquisita da Emc, Adm 6.0 offre agli utilizzatori un inventario di applicazioni mappando come queste sono collegate alle risorse It, che si tratti di server, dispositivi network o storage arrays.

La tracciabilità del software e delle configurazioni hardware di supporto consentono di avere una supervisione di dettaglio dell’infrastruttura : grazie all’integrazione di un’altra tecnologia acquisista da Emc e denominata Smart, la soluzione permette anche di monitorare e analizzare le capacità dell’infradstruttura consentendo di misurare l’impatto degli eventuali cambiamenti apportati.