EnterpriseMobilitySoftware

Easynet riparte verso comunicazione unificata e cloud computing

Giornalista. Ha collaborato con TechWeekEurope IT fin dal suo inizio

Follow on: Google +

Barbonetti (Easynet): Le aree di evoluzione futura di Easynet sono le comunicazioni unificate e il cloud computing. Aspettative di crescita di fatturato tra il 5 e il 10% anche quest’anno

Tra le tecnologie che segnano un momento di transizione e cambiamento con alto potenziale di sviluppo vi sono la telepresenza e il cloud computing in grado di trasformare anche la modalità stessa di lavorare di ognuno di noi. Sono questi due territori di sviluppo verso i quali si indirizzano le attività più recenti del provider Easynet Global Services , come le ha delineate Sergio Barbonetti , managing director di Easynet, nel celebrare il 15 anno di vita della società e il decennio in Italia. Barbonetti che ha portato l’azienda in Italia a raggiungere una quarantina di collaboratori e il traguardo di “ qualche centinaio “ di clienti con aspettative di crescita di fatturato “ tra il 5 e il 10% “ anche quest’anno. L’orientamento della società è stato da sempre verso un tipo di clientela aziendale medio grande interessata a trarre il massimo dei benefici dalle possibilità offerte dai servizi su IP.

sergiobarbonetti-135x185.jpg

Sergio Barbonetti , managing director di Easynet

Barbonetti delinea il profilo tipo del suo cliente : “ Un’azienda di dimensioni medio grandi con un’area di attività a copertura internazionale cui offrire le nostre capacità di presidiare il globo”. Il riepilogo della attività di Easynet in questi ultimi dieci anni porta Barbonetti a collocare l’offerta della sua società in tre aree gestite – rete, hosting e video conferenza : “ Guardando bene ai fatti concreti del mercato a confronto con la nostra infrastruttura e i nostri servizi , le aree di evoluzione futura di Easynet sono le comunicazioni unificate ( a partire dalla video conferenza) e il cloud computing ( dall’hosting gestito per le applicazioni aziendali). Qui disponiamo di competenze ”e in questa direzione si evolverà la richiesta della clientela.

Easynet opera nel mondo con sei grandi data center più una cinquantina di strutture di colocation: “ In questa infrastruttura sta la base del cloud computing per le aziende”. In questo campo Easynet ha già referenza anche in Italia su progetti che riguardano soprattutto attività di business continuity e disaster recovey.
Le possibilità di sviluppo di Easynet stanno nella sua capacità – confida Barbonetti a Eweekeurope.it – di agire , rispetto ad altre multinazionali dei servizi di rete gestiti , da un lato con la capacità di unire visione locale e visione locale (“ glocally”) e dall’altro di non avere il peso della gestione di applicazioni e sistemi legacy , come la voce. Una scelta che sembra premiante se in Italia la maggior aprte dei clienti di Easynet lo sono con continuità da oltre sei anni. E Barbonetti tiene molto a un altro fatto. Nell’edizione 2010 del “quadrante magico” di Gartner per i fornitori di servizi di rete a livello paneuropeo Easynet Global Services è stata collocata nel quadrante dei “visionari”.