Mobile OSMobility

Attesa per il lancio americano di Windows Phone 7

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Per il lancio americano di Windows Phone 7 coinvolti i costruttori di smartphone HTC, LG e Samsung. Microsoft tenta di bloccare l‘emorragia di quote di mercato del suo sistema operativo mobile

Questo 11 ottobre Microsoft toglierà il velo alla versione definitiva del sistema Windows Phone 7 in collaborazione con HTC, Samsung e LG per il mercato americano dei consumatori. C’è grande attesa, anche perché alcune voci indicano che Microsoft approfitterà del lancio di WP7 per delineare i suoi piani riguardanti una serie di nuovi tablet in grado di far girare Windows.

Le caratteristiche della versione full touch screen di Windows Mobile sono già state ampiamente divulgate. Microsoft cercherà di posizionare il nuovo prodotto come un’alternativa per i consumatori all’offerta di Android (Google), iOS (Apple) e Symbian (ormai solo Nokia).
Le speranze di Microsoft sono legate da un lato alla vendita di servizi attraverso il cellulare e dall’altro alla capacità di recuperare credibilità nel mondo aziendale in cui sono sempre più importanti le incursioni di iPhone e dei dispositivi basati su Android. Per questo Microsoft ha stanziato enormi risorse economiche per il lancio. Si è parlato di una cifra attorno ai 500 milioni di dollari.

Secondo Gartner la quota di mercato mondiale di Microsoft per i sistemi operativi mobili si ridurrà al 4,7 per cento quest’anno contro l’8,7 per cento dello scorso anno.
Idc invece è andata ancora oltre. Con traguardo al 2014 colloca Microsoft alle spalle sia di Apple che di Google oltre che di RIM ( Blackberry).

Nell’attesa fotografano la situazione pre-lancio i più recenti dati di Gartner. Gartner prevede che il rilascio di Windows Phone 7 aiuterà a fermare l’emorragia e a far crescere il market share di Microsoft dall’attuale 4.7% nel 2010 al 5.2% nel 2011, ma sarà solo un “balsamo” temporaneo: Windows Phone 7 piomberà al 3.9% entro il 2014.

Gartner stima che Symbian OS continuerà a mantenere lo scettro entro il 2014, con il 30.2%, ma tallonato da Google Android in pieno boom. Android deterrà il 29.6% di quote di mercato entro il 2014, in crescita esponenziale dal 17.7% del 2010 e dal 3.9% del 2009.

Nel secondo trimestre del 2010, considerando le vendite mondiali di smartphone per sistemi operativi all’utente finale Gartner segnalava una vendita di 62 milioni di unità con un incremento del 50 per cento sul medesimo periodo dell’anno scorso. I primi quattro si spartiscono il 91 per cento del mercato .

Dì la tua in Blog Cafè: Il giorno della verità per Microsoft