LaptopMobility

A Lenovo il business PC di Fujitsu?

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Google + Linkedin Iscriviti alla newsletter Lascia un commento

La produzione di PC non è più un’attività fondamentale per l’azienda giapponese: potrebbero essere i cinesi di Lenovo ad aggiudicarsela

Potrebbe essere Lenovo ad acquisire il business PC di Fujitsu. L’azienda giapponese sta tentando da diverso tempo di cedere quello che per lei non è più un asset strategico, ma la strada preferenziale di un accordo con altre aziende giapponesi (Vaio e Toshiba) ha portato sinora a un nulla di fatto. Ecco quindi entrare in campo l’ipotesi Lenovo, che Fujitsu ha confermato ma che ha anche dichiarato contestualmente di non essere l’unica sul piatto.

Secondo le indiscrezioni raccolte dal Wall Street Journal, l’operazione potrebbe seguire la stessa dinamica che ha portato Lenovo ad acquisire il business PC di NEC. L’azienda cinese acquisirebbe la maggioranza della subsidiary di Fujitsu che commercializza PC e che è stata oggetto di spinoff all’inizio dell’anno. Lenovo gestirebbe di fatto tutto il business lasciando a Fujitsu una quota di minoranza.

La workstation mobile Celsius H760
La workstation mobile Celsius H760 di Fujitsu

L’operazione secondo diversi osservatori avrebbe senso per entrambe le aziende. Fujitsu si disferebbe di una divisione che non produce utili ma manterrebbe comunque vivo il suo brand, che ha un suo peso nel mercato enterprise anche quando si tratta di PC, e Lenovo acquisterebbe appunto una ulteriore via d’ingresso al comparto delle grandi imprese.

Il declino del mercato PC comporta anche un consolidamento del mercato intorno ai suoi principali attori. Questa transizione è particolarmente difficile per i produttori giapponesi, che negli anni sono cresciuti soprattutto grazie a una domanda interna che poi non si è mantenuta lasciandoli scoperti su due versanti: il mercato interno in forte difficoltà e un mercato internazionale con più competizione e pressione sui margini. Fujitsu ha puntato su una focalizzazione enterprise che dà i suoi frutti ma nella quale la parte PC può avere solo un ruolo marginale.