Quantcast
L´IT al servizio della tua impresa

La piattaforma HPE Synergy fa bene alla medicina genomica

hpe-hub-21.0

HPE Synergy ha permesso all’ l’HudsonAlpha Institute for Biotechnology di ottimizzare i carichi di lavoro e ridurre i tempi di riconsegna dei risultati delle ricerche da giorni a ore

HudsonAlpha è nato dall’idea di Jim Hudson e Lonnie McMillian, imprenditori e amici con la passione comune per la scienza. L’Istituto è stato annunciato nel 2005 ma le porte si sono aperte nel 2008. Jim Hudson e Lonnie McMillian hanno sostenuto e riconosciuto il potere della genomica e la necessità di portare nuove scoperte al mercato e ai pazienti. Lonnie McMillian e lo Stato dell’Alabama hanno fornito i finanziamenti necessari per rendere realtà l’HudsonAlpha Institute for Biotechnology.

Situato nel secondo parco di ricerca più grande della nazione, Cummings Research Park, è un’organizzazione senza fini di lucro, HudsonAlpha ha la missione di migliorare la salute umana e il benessere; l’attuazione della medicina genomica, fornire un percorso educativo per alimentare la prossima generazione di ricercatori e di imprenditori specializzati in biotecnologia.

Il lavoro di ricerca del genoma in HudsonAlpha è intenso perché sono prodotti più di 1PB di dati al mese e richiedono una piattaforma robusta e versatile. Con HPE Synergy, HudsonAlpha è in grado di ottimizzare i carichi di lavoro e ridurre i tempi di riconsegna dei risultati delle ricerche da giorni a ore.

hpe-hub-21.1

Hewlett Packard Enterprise ha lanciato una grande scommessa con HPE Synergy. La società pioniera della composable infrastructure sostiene che la rapida evoluzione dell’infrastruttura IT, possa portare le imprese a considerare, ben presto, come indispensabile la composable infrastructure come prioritaria.

HPE ha progettato una piattaforma che ha la capacità di allocare le risorse ottimali per ogni applicazione, con l’obiettivo di ridurre i costi dell’infrastruttura, offrendo flessibilità come risorsa e accelerando il time to market per i clienti.

HPE Synergy è stato lanciato nel dicembre del 2015 ed la prima piattaforma sul mercato progettata appositamente per la composability. Hewlett Packard Enterprise sta compiendo progressi nell’elaborare l’ecosistema dell’infrastruttura composable e vede successi con i primi clienti beta di Synergy, come l’HudsonAlpha Institute for Biotechnology che è stato il primo cliente HPE Synergy.

Il Genoma è un campo ad alta intensità di dati (generano più di un petabyte di dati al mese) e per far fronte alle richieste di carichi di lavoro, HudsonAlpha ha dovuto concentrarsi sulle proprie infrastrutture: HPE Synergy promette la flessibilità e calcola la potenza necessaria per ottenere Il lavoro.

hpe-hub-21.2

La soluzione è ben allineata con la strategia esistente di HudsonAlpha: l’istituto gestisce già le proprie infrastrutture attraverso un pool di risorse. HudsonAlpha afferma che il Direct Attach Storage (DAS) di Synergy semplifica l’archiviazione con la massima efficienza  e rappresenta un must quando si tratta di grandi volumi di dati.

HudsonAlpha sostiene che HPE Synergy offre l’agilità necessaria per la collaborazione tra migliaia di ricercatori in tutto il mondo: la piattaforma è rapida per far sì che gli utenti siano pronti e in esecuzione con nuove applicazioni. Attualmente, sono in fase beta di distribuzione, ma hanno avviato l’esecuzione di carichi di lavoro a livello di produzione su HPE Synergy. A testimonianza della facilità di installazione della piattaforma, HudsonAlpha è stata in grado di installare l’hardware e completare l’installazione inhouse prima che il team di supporto HPE arrivasse.

Attualmente stanno utilizzando Docker Swarm, Docker Machine e DevOps tools come Vagrant sopra a Synergy. Hanno costruito i loro modelli per la piattaforma per consentire transazioni migliori e gli sviluppatori hanno iniziato a distribuire i loro carichi di lavoro all’hardware senza richiedere l’assistenza delle operazioni.

Secondo Jim Hudson, co-fondatore e presidente dell’HudsonAlpha Institute for Biotechnology, se prima si impiegavano circa due giorni per completare un’analisi del genoma umano, oggi può essere compiuta in 45 minuti con HPE Synergy, un salto impressionante.