EnterpriseStart up

Un fondo rotativo per le Pmi laziali

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Obiettivo del progetto è la razionalizzazione del complesso degli interventi regionali in materia di sostegno all’accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese

La Giunta Regionale del Lazio ha approvato lo schema di convenzione relativo alla gestione del Fondo rotativo per le Pmi. Obiettivo del fondo è la razionalizzazione del complesso degli interventi regionali in materia di sostegno all’accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese.

La convenzione, istituita tra la Regione e Sviluppo Lazio S.p.a., prevede che proprio quest’ultima, come strumento operativo per la gestione delle iniziative attinenti lo sviluppo di aree territoriali e di settori economici del Lazio, predisponga uno sportello unico per la presentazione delle istanze di finanziamento, al fine di rendere il sistema degli incentivi regionali efficiente e univoco. Sviluppo Lazio, inoltre, potrà stipulare convenzioni con banche o intermediari finanziari sottoposti alla vigilanza della Banca d’Italia, individuati secondo procedure pubbliche.

La convenzione prevede anche che i soggetti, che possono beneficiare degli interventi in materia di sostegno al credito, saranno individuati dalle disposizioni inerenti l’attivazione dei Fondi settoriali. L’agevolazione viene concessa per il 50% a carico del fondo, con finanziamento a tasso agevolato e, per il restante 50% sotto forma di finanziamento ordinario concesso dalle banche.

Infine, Sviluppo Lazio elaborerà ‘schede prodotto’ da sottoscrivere con le banche e gli intermediari finanziari convenzionati, nelle quali siano individuate modalità, condizioni e termini dei finanziamenti da concedere sulla base delle indicazioni regionali. Per beneficiare del fondo in questione, bisogna presentare a Sviluppo Lazio la domanda corredata dai documenti necessari per la verifica di ammissibilità formale e tecnica.