EnterpriseStart up

Pisa promuove le certificazioni ambientali ed etiche

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Attraverso un bando, la Camera di Commercio della città toscana intende sostenere e promuovere la competitività delle imprese del territorio, fornendo loro la possibilità di accedere a un ulteriore strumento di qualificazione.

La Camera di Commercio di Pisa ha presentato un bando di concorso per la concessione alle Pmi di contributi destinati a promuovere la certificazione ambientali Ecolabel, Emas II e la certificazione sociale Sa 8000/2001 e per l’accreditamento Soa (Società Organismo di Accreditazione).

L’obiettivo è fornire alle imprese nuove opportunità per attuare un turismo sostenibile, in grado di far coesistere la redditività delle strutture turistiche con la compatibilità ecologica nel rispetto del patrimonio ambientale, sociale e culturale.

La certificazione Ecolabel, marchio di qualità ecologica istituito dall’Ue, identifica quelle imprese “ecologiche i cui cicli produttivi e le cui apparecchiature rispondono a standard qualitativi a elevata protezione ambientale.

Tra i vantaggi per coloro che acquisiscono questa certificazione, al momento strumento volontario di politica ambientale, ricordiamo l’attività di comunicazione e marketing promossa dalla Ue e dagli organi competenti, l’attrazione che il marchio ha nei confronti dei consumatori sensibili alle tematiche ambientali e la priorità di essere usufruiti da parte degli amministratori che adottano politiche ambientali.

La norma Sa 8000/2001, qualifica invece l’azienda garantendo che rispetti tutti i diritti umani e sociali dei lavoratori. Questo comporta per tale azienda un’immagine positiva, che si riflette in una maggiore rispettabilità del marchio, ma anche una maggiore fiducia da parte dei consumatori e delle organizzazioni sociali. Tale certificazione indica anche che l’azienda si serve di fornitori e di sub fornitori aventi analoghe caratteristiche. In altre parole, certifica la qualità della filiera che genera il prodotto o il servizio finale.

Il bando scade il 30 giugno 2008. Per ulteriori informazioni, visitate iil sito di Unioncamere Toscane.