EnterpriseFisco e FinanzaStart up

Operazioni con paesi della black-list: il fisco detta le regole

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

L’Agenzia delle Entrate detta le regole che devono seguire gli operatori che hanno effettuato acquisti, vendite con altri paesi inseriti nella back list del fisco. Attenzione alle scadenze

Pronto il canale telematico per le comunicazioni al Fisco delle operazioni fatte con i paesi della black-list. Arrivano le indicazioni operative per inviare all’Agenzia delle Entrate le operazioni di acquisto, vendita e prestazione di servizi con questi paesi. Un provvedimento del direttore dell’Agenzia detta le specifiche tecniche da seguire per trasmettere in via telematica il modello di comunicazione degli scambi con operatori economici residenti o domiciliati in Stati o territori a fiscalità privilegiata (individuati dai decreti del Ministro delle finanze del 4 maggio 1999 e del Ministro dell’economia e delle finanze del 21 novembre 2001).

Tutti gli operatori economici che, a partire dal 1° luglio scorso, hanno effettuato o effettueranno almeno un’operazione con paesi black-list devono presentare il modello dedicato entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello cui si riferiscono gli scambi.