EnterpriseStart up

In arrivo finanziamenti per l’e-commerce

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

L’agevolazione consiste in un credito d’imposta pari al 50% delle spese agevolabili previste da ciascuna impresa partecipante

Il Ministero delle Attività Produttive ha aperto il bando della legge 388 che finanzia lo sviluppo di attività di e-commerce. Possono fare richiesta le imprese titolari di partita Iva, individuali o societarie, anche aventi forma di cooperative; i consorzi e le società consortili; le società consortili miste tra imprese industriali, commerciali e di servizi; i consorzi di sviluppo industriale e i centri per l’innovazione e lo sviluppo imprenditoriale.

Il finanziamento può essere richiesto da una singola impresa o da più imprese in maniera congiunta. Allo stesso modo, i progetti possono essere realizzati da una singola impresa, da aggregazioni di imprese o da aggregazioni di imprese con centri per l’innovazione e lo sviluppo imprenditoriale. L’agevolazione concessa consiste in un credito d’imposta pari al 50 per cento delle spese agevolabili previste da ciascuna impresa partecipante. Per quanto concerne i contributi, sono concessi sino a un massimo di 100 mila euro per impresa nell’arco di tre anni.

Tra le spese ammesse a finanziamento, che non potranno essere inferiori a 30 mila euro, sono incluse le spese per hardware (nel limite del 10 per cento del costo totale del progetto), le spese per il software concernente il progetto, ogni forma di consulenza specialistica per lo sviluppo, la personalizzazione dell’applicazione che gestisce l’attività di vendita via Internet, il marketing (nel limite del 30 per cento del costo totale del progetto) e infine le spese per e-learning e la formazione del personale (nel limite del 20 per cento dell’investimento complessivo).

I progetti, che devono concludersi entro 12 mesi dalla loro approvazione, saranno valutati e inseriti in una graduatoria di merito. Le domande di agevolazione potranno essere presentate anche per via telematica agli organi gestori.
Per ulteriori informazioni, Ministero delle Attività produttive