EnterpriseStart up

Da Epson nuove stampanti inkjet per il mondo business

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Sai tratta dei modelli B300 e B500DN che sono stati progettati per consentire elevati volumi di stampa, ma con una riduzione del 95% dei consumi energetici e del 70% dei costi di stampa

Vanno a rafforzare la strategia di rivolta alla sostenibilità nell’ufficio le nuove stampanti Business Inkjet B300 e B500DN che Epson ha introdotto a listino. Questi due modelli sono pensati per soddisfare le necessità dei clienti aziendali, i quali richiedono prodotti in grado di risparmiare sui costi di stampa e di gestione, mantenere l’ottima qualità di stampa dei documenti finora attribuita alle stampanti laser e possedere quell’elevata affidabilità richiesta dagli ambienti di lavoro e di rete.

Le Epson B300 e B500DN utilizzano cartucce di inchiostro separate e ad elevata capacità, in modo da ridurre il costo di stampa fino al 70% rispetto a quello delle stampanti laser, mentre il consumo energetico scende a pochi watt, con un risparmio fino al 95% rispetto a una laser di pari prestazioni.

L’elevata velocità di stampa (solo 3 secondi per la prima pagina e fino a 37 ppm in modalità draft e 33 ppm in modalità normale), le cartucce di inchiostro ad alta capacità (fino a 8.000 pagine), l’unità fronte retro (di serie nella B500DN) e la capacità di caricamento carta fino a 650 fogli rendono queste stampanti particolarmente indicate in quelle situazioni dove si devono produrre elevati volumi.

Inoltre, l’evoluta testina di stampa con la funzionalità “Automatic Nozzle Check System” permette di mantenere gli ugelli sempre puliti, evitando così ritardi o rallentamenti dovuti a eventuali operazioni di pulizia.

Infine, grazie al consumo energetico di soli 32 W (contro i circa 800 W di una comune stampante laser) Epson B300 e B500DN si dimostrano particolarmente rispettose dell’ambiente.