Enterprise

Packeteer finisce nella rete di Blue Coat

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Lo specialista di ottimizzazione del traffico è stato acquisito per 268 milioni di dollari

Blue Coat ha siglato un accordo per l’acquisizione del proprio compatriota Packeteer per la cifra di 268 milioni di dollari. Packeteer è considerato uno dei pionieri nel campo delle soluzioni per l’ottimizzazione del traffico sulle reti Wan e per il miglioramento della qualità del servizio. La base installata portata in dote è costituita da circa 10mila clienti e 50mila prodotti. In Italia il marchio è rappresentato da Ready Informatica.

Dal canto proprio, Blue Coat propone appliance (cioè server specializzati) per accelerare la velocità e rendere più sicuri gli scambi. Il vendor proponeva già funzioni di ottimizzazione del traffico nella propria gamma Proxy, ma certo l’arrivo di Packeteer darà una spinta su questo fronte.

Blue Coat conta su quasi mille dipendenti a livello mondiale, mentre Packeteer ne ha meno della metà, ma questo non ha impedito all’azienda acquirente di anticipare che qualche taglio di organico sarà operato.