AcquisizioniEnterprise

A Intel il business dei chip wireless di Infineon?

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Intel sarebbe vicina alla chiusura di un affare con Infineon che prevede l’acquisizione delle sue attività per i chip per il mercato wireless

Per Intel sembra giunto il momento di impadronirsi delle attività riguardanti i chip per il wireless della tedesca Infineon (917 milioni di euro il fatturato per questa divisione) . L’affare starebbe per andare in porto diversi mesi dopo che le prime voci sono trapelate e appena una settimana dopo che il gigante dei processori ha messo a rumore il settore con la proposta di acquisire McAfee per 7,68 miliardi di dollari.
Secondo Bloomberg , che ha rilanciato la notizia, i negoziati tra Intel e Infineon sono a un punto così avanzato che un annuncio ufficiale è previsto entro pochi giorni . Il valore della transazione si aggira attorno a 1,9 miliardi di dollari.
Continuerebbe così la politica di espansione di Intel al di fuori dei settore personal e server verso un mercato in cui è virtualmente assente. I chip wireless di Infineon si trovano negli iPhone di Apple e nello smartphone Galaxy S di Samsung. La mossa di Intel aiuterebbe la società a proporre Atom come piattaforma di scelta per le applicazioni wireless , oltre che per i netbook. Su questo terreno Intel si trova a competere non tanto con Amd , quanto con Arm, Qualcomm e Texas Instruments.
Anche Samsung , che utilizza i chip Arm , sarebbe stata interessata alle attività di Infineon che fanno gola a Intel.