Enterprise

Lucio Stanca lascia l’Expo 2015

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

L’ex ministro Lucio Stanca ha rassegnato le dimissioni dal CdA di Expo 2015. Al suo posto il city manager Giuseppe Sala. Si apre un nuovo capitolo, a ridosso di un Expo sempre più prossimo. Il tempo stringe.

L’Ad di Expo 2015 e ex ministro dell’Innovazione Lucio Stanca rassegna le dimissioni. Dopo l’intervista al Corriere della Sera, in cui con amarezza spiega la situazione in cui Expo 2015 sembra essersi incagliata, a poche settimane dalla presentazione ufficiale del progetto, Expo 2015 perde il suo timoniere. In pole position per la successione: il city manager Giuseppe Sala.
Rassegnate le dimissioni e l’uscita dal Cda, Lucio Stanca lascia il Cda con una lettera ai soci della società Expo 2015 spa.

Stanca avrebbe segnalato di essersi trovato impossibilitato a svolgere il suo ruolo nell’ambito della società di gestione. Stanca si riferisce alle critiche del presidente Diana Bracco in merito a spese, slittamenti, programmi di contenimento del budget.

Nei mesi scorsi si sono verificate tensioni e polemiche anche riguardo all’ufficio e agli emolumenti di Stanca, oltre che sulle difficoltà operative (i soldi per comprare le aree ci sono o no?). Dopo il flop di Italia.it, un altro brusco stop nella carriera poltica di Stanca.

Il Sindaco di Milano Letizia Moratti ringrazia l’ex ministro dell’Innovazione e apre al dopo-Stanca: “Ora si apre una fase più operativa“. In effetti è ora che Expo 2015 volti pagina, anche per non sfigurare di fonte all’edizione cinese di Expo 2010 in corso a Shangai dove sono attesi oltre 70 milioni di visitatori e il Padiglione Italia, all’insegna del Made in Italy, è tra i più ammirati.

* Dì la tua in Blog Café: Expo 2015, Stanca lascia

* Leggi anche l’ANALISI: Expo 2015 volta pagina: fase operativa per il post-Stanca