EnterpriseProgettiSoftware vendor

Leo Apotheker (ex Sap) è il nuovo Ceo di Hp

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Hp ha un nuovo chief executive: è Leo Apotheker, ex Ceo di Sap. Luci ed ombre del numero uno di Hp

HP ha finalmente nominato il nuovo Ceo: Leo Apotheker, 57 anni, ex chief executive di Sap, mentre il nuovo chairman è Ray Lane. Archiviata la cacciata di Mark Hurd (ora passato ad Oracle), il nuovo Ceo di HP ha una solida esperienza nel mercato software (proprio mentre Hp sviluppa PalmPad con Web Os 2.0 per il mercato tablet) e l’ultimo suo impiego, otto mesi fa, è stata la guida di Sap, l’arcirivale di Oracle (dove invece è stato nominato co-presidente Mark Hurd, ex Ceo di Hp). Questa nomina mostra innanzitutto quali intenzioni abbia il primo vendor di Pc al mondo: Leo Apotheker, “salesman” di primo piano del mercato software, dimostra che la strategia di Hp guarda ad espandere le vendite e a rafforzare i rapporti con la clientela. Tuttavia si tratta di una nomina con luci e qualche ombra, in quanto Apotheker si dimise otto mesi fa da Sap, in un momento di grave crisi di SAP.

Hp e i suoi 300.000 dipendenti potrebbero rimanere sorpresi dalla scelta del nuo Ceo, che, con la sua carriera costruita nel settore delle vendite, secondo il Financial Times, appare agli antipodi rispetto a Mark Hurd: Apotheker è tedesco ma è cosmopolita, Hurd è invece del mid-West. Inoltre Forrester Research osserva che la nomina è “una scelta piuttosto originale“.

Continua la società di analisi: “Porta sul tavolo alcuni punti di forza: ha costruito l’organizzazione delle global sales di SAP ed ha forti connessioni con grandi aziende. Ma d’altra parte sotto la sua guida a Sap ne hanno sofferto il morale di dipendenti e i rapporti coi clienti, e ciò rappresenta un rischio per HP.”

Il FT ricorda inoltre le critiche in Germania per i tagli alla forza lavoro in Sap. Ma a vantaggio di Apotheker va detto che i licenziamenti erano una risposta alla recessione e che Sap stava soffrendo l’aggressiva concorrenza di Oracle.

Leo Apotheker, Ceo di Hp

Leo Apotheker, Ceo di Hp

Per una serie di “corsi e ricorsi storici”, il FT chiude ricordando che è la seconda volta che Hp varca l’oceano per trovare un suo Ceo: anche Carly Fiorina lavorarava in Lucent. Ma il board di Hp non vuole fare confronti con il passato: “Leo (n.d.r.: Apotheker) è un pensatore strategico con la passionetecnologia, esperienza globale e provata disciplina operativa. Esattamente ciò che noia stavamo cercando per Hp come CEO per la “.

Con due decadi di esperienza software alle spalle, Apotheker potrà traghettare il numero uno del mercato Pc nel mondo delle mesh applications. Secondo Bloomberg Apotheker è l’uomo giusto nel momento giusto: bisogna pensare come un manager del software (nel mercato degli ecosistemi) per innovare e crescere. Si tratta forse di una mossa aggressiva e rischiosa, ma per infondere nuova linfa e vitalità in Hp. Viviamo nell’era in cui i produttori Pc stanno integrando il software nei loro prodotti fin dagli stadi iniziali (basta pensare all’acquisizione di McAfee da parte di Intel per integrare gli antivirus fin dai chip). Infine Apotheker hanel suo bagaglio una dozzina di acquisizioni compresa quella di Business Objects da 7 miliardi di dollari: se Hp vorrà ampliare il portafoglio software, Apotheker saprà dove guardare.

Leggi anche Blog Cafè: Arriva da Sap, Apotheker è il nuovo ceo di HP