Enterprise

Le sorprese di iPad . Anche una Kindle App

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Mentre la versione definitiva di iPad arriva nelle mani degli utenti, si scoprono nuove applicazioni, Intanto infuria la battaglia dei numeri sulle vendite dei primi giorni

Nel primo giorno di vendita nei negozi Apple e Best Buy e nei preordini online negli Usa Apple ha venduto 300 mila iPad , al di sotto di alcune previsioni più entusiastiche di alcuni analisti.    Ma le sorprese principali vengono dai primi test condotti realmente sul prodotto come disponibile al pubblico.
Tenuto conto del numero dei potenziali consumatori interessati ( anche Europei dalla fine di questo mese) , le analisi di Consumer Reports   mostrano alcune novità e bug di un qualche interesse, come questo : “The iPad cannot be used because it requires Mac OS X 10.5 or later.”

Sarà tuttavia la disponibilità o meno di alcune applicazioni a fare di un iPad il successo sperato sia tra i consumatori che tra i gli utenti aziendali. Apple suggerisce che almeno 150 mila applicazioni mobili sono già disponibili per iPad , dai giochi al software di produttività individuale.   Ma la vera sorpresa viene da Amazon.com che , nonostante il suo Kindle sia un diretto concorrente dell’iPad nell’area degli e-book , ha annunciato alla vigilia delle vendite del tablet di Apple che Kindle App for iPad sarà disponibile gratuitamente all’interno di App Store. A questo punto quasi 450 mila libri saranno disponibili , come per l‘iPhone , attraverso l’applicazine con tutti i tradizionali strumenti, dai segnalibri alla sincronizzazione.

A livello professionale sono da segnalare le prime applicazioni . I più solleciti sono stati Cisco , con una versione del software di collaborazione e video conferenza Webex, e Citrix che tramite Receiver fornisce agli utenti la possibilità di accedere anche da applicazioni Windows attraverso il più recente tablet di Apple. Ma ha messo anche a disposizione una versione del suo tool di collaborazione denominato GoToMeeting. L’accesso alla applicazione in ambiente Windows può avvenire sia attraverso un desktop virtuale sia con una tradizionale sessione Citrix su server.