Enterprise

La crescita delle aziende italiane passa anche per i Cio

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

L’edizione 2008 della Cio Survey, realizzata da NetConsulting con il patrocinio di FidaInform e Club Ti Milano, evidenzia un maggior allineamento fra business e It

C’è voglia di crescita fra le imprese italiane e l’innovazione tecnologica è uno dei fattori abilitanti. Niente di troppo originale, ma l’edizione 2008 della Cio Survey ratifica il momentaneo accantonamento di obiettivi puramente legato al contenimento nelle principali realtà del nostro Paese e, pur nella prudenza che continua a ispirare qualunque comportamento o attitudine, si intravede la consapevolezza di dover competere in un contesto globale complesso, utilizzando asset e pratiche che fanno leva anche sull’It.

L’edizione 2008 della Cio Survey, realizzata da NetConsulting su commissione di Hp, Microsoft e Amd, con il patrocinio di FidaInform e Club Ti Milano, evidenzia innanzitutto come il principale obiettivo di business delle aziende sia oggi la crescita del market share, con il rafforzamento delle relazioni con i clienti in seconda posizione. Rispetto all’anno scorso, il contenimento dei costi di gestione è sceso in terza posizione, a parti merito con un altro tema di business, come la ridefinizione dell’offerta.

Secondo i sessanta Cio di grandi aziende (specchio del 32% della spesa It totale in Italia) intervistati da NetConsulting, lo sforzo attuale dell’It va in direzione di un maggior allineamento al business aziendale, tant’è vero che la principale priorità della categoria è oggi il miglioramento del processo di demand management (ossia tradurre in progetti le esigenze del business), cui seguono le pratiche di consolidamento, tanto delle infrastrutture It quanto delle applicazioni, sfruttando attuali sviluppi tecnologici, come la virtualizzazione. In prospettiva 2009, va notato come siano destinate a salire l’implementazione di architetture Soa e l’introduzione di strumenti di corporate governance e risk management.

Per quanto riguarda i progetti It, i temi legati all’attività commerciale son quelli che rivestono la maggior importanza strategica, anche se in termini di attuazione al Crm commerciale o quello per il Customer Care, sono ancora preferiti gli Erp e la business intelligence. In crescita anche la sensibilità verso la gestione documentale. I singoli settori merceologici, poi, evidenziano esigenze peculiari. Nelle banche, infatti, prevale la necessità di adeguarsi agli attuali passaggi normativi (Sepa, Basilea II), mentre l’industria continua a investire sull’Erp in supporto ai processi produttivi e l’area Telco/Media pare particolarmente preoccupato dal tema del billing.

Per tutti, cresce l’attenzione verso le tecnologie collaborative e il paradigma del Web 2.0 sta entrando sempre più nel Dna delle aziende, almeno stando al campione intervistato. Con una certa sorpresa, Giancarlo Capitani, amministratore delegato di NetConsulting, ha registrato un alto livello di interesse verso il green computing.

Da rilevare, infine, come la spesa It sia destinata, nel 2008, a crescere del 2,8% (più del mercato nel suo complesso), ma l’anno prossimo il dato è destinato a scendere allo 0,8%, causa i processi di razionalizzazione infrastrutturale e la conclusione di importanti progetti di integrazione.