Enterprise

Il Mashup come comparto della Bi

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Secondo Forrester, i mashup si diffonderanno nelle aziende, anche se non vanno considerati una panacea

Gli analisti di Forrester Research hanno lavorato a una ricerca da cui è emerso che i vendor fontiranno strumenti per le aziende atti a costruire mushup senza che gli utenti abbiano alcuna esperienza nella programmazione.

In particolare, una nota riporta che entro il 2013 il mercato del mashups aziendali raggiungerà i 700 milioni di dollari americani e per questo i fornitori di piattaforme dedicate sono pronti a cavalcare il succulento trend.

Anche se questa tecnologia non va considerata una panacea nell’integrazione tra i vari dati aziendali, i mushups stanno cercando di risolvere l’annoso problema che affligge imprese ed organizzazioni cioè la necessità di combinare tra loro dati provenienti da fonti eterogenee. Il fatto che questo approccio sia così orientato all’utente, semplifica l’interazione portando diversi vantaggi. Secondo i ricercatori questa strada sembra portare a una declinazione della Business Intelligence in quanto i mushups come applicazioni custom che combinano una molteplicità eterogenea di risorse informative in qualche cosa di nuovo e unico, si inseriscono nello stesso comparto.

Forrester sottolinea come vendor del calibro di Ibm, con la sua piattaforma di mushups dedicata e denominata Smash, stanno per personalizzare la loro offerta per qualsiasi tipo di configurazione aziendale. Battono la stessa strada altri vendor citati, tra cui JackBe, Kapow Technologies, Microsoft, Serena Software, Strikelron e Xignite. Gli esperti fanno un distinguo tra l’approccio consumer e quello di tipo enterprise.

Nel secondo, infatti, gli utenti prendono le informazioni da diversi sistemi e li combinano facendoli girare su un portale dedicato, per cui il mushup è piuttoso sfruttato come widget. Questo comporta però un maggior coinvolgimento dell’it che deve assicurarsi che gli strumenti impiegati siano davvero semplici da usare e che i sistemi esistenti siano strutturati in modo tale da consentire agli utenti di gestire le informazioni senza problemi.