Enterprise

Il futuro prossimo venturo secondo Intel

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Una settantina di progetti dedicati al futuro tecnologico sono nel paniere della ricerca del chip vendor californiano

Il raddoppio degli investimenti Intel in ricerca e sviluppo degli ultimi 10 anni è destinato ad accelerare nuove scoperte scientifiche, migliorare l’assistenza sanitaria, proteggere l’ambiente, far progredire il visual computing e assicurare un’esperienza completa e wireless su Internet da qualsiasi dispositivo, ovunque nel mondo. Secondo il portavoce ufficiale, le centinaia di ricercatori interni e la stretta collaborazione con altre aziende tecnologiche, scienziati, università e governi porteranno a un cambiamento significativo che ridefinirà le modalità di interazione tra utenti e computer aiutando a migliorare l’ambiente. In occasione del Research@Intel day californiano sono stati prsentati oltre 70 i progetti diversi.

In collaborazione con Neusoft, ad esempio, è stata presentata una futura applicazione per auto con videocamere che fungono da occhi, e computer basati su processori multicore che fungono da cervello. Le automobili del futuro saranno in grado di identificare in modo molto più accurato l’approssimarsi di altri veicoli e pedoni, e avvertiranno i conducenti che potranno quindi adottare le misure di sicurezza necessarie per prevenire incidenti. L’auto presentata sfrutta la ricerca di programmazione Intel Ct, un’estensione del linguaggio C/C++ creata nei laboratori Intel, grazie a cui il programma diventa immediatamente scalabile da 2 a 8 core per svolgere il lavoro di prevenzione degli incidenti senza richiedere codice o compilatori software aggiuntivi.

Nuove economie di scala per i consumi energetici saranno realizzate attraverso l’ulteriore sviluppo della Platform Power Management che, tramite il monitoraggio continuo delle variazioni di funzionamento del computer e con una riduzione intelligente del consumo energetico, o la disattivazione completa, dei componenti del sistema non in uso, nei prossimi anni, arriverà a ottenere una riduzione del 50% (rispetto all’attuale 30%) del consumo energetico sia che il sistema sia in uso o inattivo.

Un esempio dell’impegno di Intel verso la ricerca multidisciplinare è il coinvolgimento nel Technology Research for Independent Living Centre, un’iniziativa di ricerca all’avanguardia nata dalla collaborazione tra Intel Corporation e il governo irlandese con l’obiettivo di esplorare tecnologie che consentano alle persone di ogni età di vivere in completa autonomia. Una delle recenti innovazioni del Tril Centre è BioMobius, una piattaforma informatica di ricerca a basso costo facilmente personalizzabile per permettere ai meno esperti di creare uno strumento di ricerca in modo semplice e immediato.

Intel ha presentato anche un’interfaccia di riconoscimento vocale che controlla l’attività di creazione delle connessioni tra due dispositivi mobili e un display wireless, con l’obiettivo di condividere risorse e servizi. I consumatori possono ad esempio pronunciare i comandi in modo naturale per sincronizzare il proprio dispositivo mobile con un televisore a grande schermo, in modo da condividere le foto recenti dei propri figli con i nonni.