Enterprise

Il cittadino stella polare della Pa e addio alla carta

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Il ministro Renato Brunetta rompe gli schemi: via i fannulloni dalla Pubblica amministrazione e via la carta. La dematerializzazione spinta vedrà pagelle su Internet e reti al servizio dei cittadini. Poste, farmacie, tabaccherie come terminali della Pa per erogare certificati

Il nuovo ministro Renato Brunetta apre Forum Pae non perde tempo nei convenevoli: ”E’ un miracolo – afferma – Manca di strumenti di governance e nonostante tutto funziona. Qualsiasi azienda privata sarebbe già fallita senza strumenti di incentivi e disincentivi”.
Consapevole delle condizioni in cui agisce la Pubblica amministrazione, il nèo ministro vuole modernizzare la Pa: l’obiettivo è una Pa rivoluzionata, ma che soprattutto guardi al cittadino come alla sua ”stella polare”.
Il piano d’azione del nuovo governo vuole licenziare i ”fannulloni” e puntare dritto su una innovazione a 360 gradi che parta dalla dematerializzazione spinta.
Basta con la carta: dovrà sparire nel giro di un anno e mezzocontinua Brunetta. Pagelle su Internet e reti come un tesoro e al servizio dei cittadini. Poste, farmacie, tabaccherie possono diventare terminali della P.A. dove si possono ottengono certificati, per liberare risorse umane. “Abbiamo bisogno di una P.a. più trasparente e in grado di offrire prodotti e servizi competitivi’‘. Verrà quindi introdotta, anche nella Pubblica Amministrazione, la soddisfazione del cliente.

Di’ la tua in Blog Cafè: Quali consigli vorreste dare al neo ministro dell’Innovazione, Brunetta?