Enterprise

IBM e ARM alleate per l’open source mobile

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

ARM, IBM, Samsung, ST-Ericsson e Texas Instruments danno vita a Linaro, una società per il supporto dello sviluppo di dispositivi mobili open source basati su Linux

Ibm e Arm (chip) in partnership con Freescale, Samsung, ST-Ericsson e Texas Instruments, hanno creato Linaro, “ una società no profit per il software open source “ focalizzata sullo sviluppo di dispositivi mobili basati su Linux e sui processori progettati da Arm.  
In un documento congiunto delle sei società si spiega che le comunità orientate al software open source si trovano tradizionalmente di fronte il problema di “ una scelta limitata di piattaforme di elaborazione”. La nascita di Linaro ha lo scopo di rendere “ più facile e più veloce lo sviluppo di prodotti avanzati creando software comune per sistemi su chip ( Soc) a semiconduttore a partire da più società “. Inoltre “ Linaro investirà risorse in progetti open source che possono essere utilizzati in distribuzioni basate su Linux come Android, Limo, MeeGo, Ubuntu e WebOs”.

Il piano prevede il rilascio di tool ottimizzati, kernel e middleware validato per una vasta gamma di Soc ogni sei mesi. A novembre saranno disponibili i primi tool e software di Linaro ottimizzati per Soc basati sulla famiglia di processori Arm Cortex A.