Enterprise

Gli azionisti Yahoo contro il management: basta tergiversare

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Il reverse spinoff delle attività storiche di Yahoo non convince e comunque c’è poca fiducia nella possibilità di invertire la rotta della società

Acque agitate in casa Yahoo. Come era prevedibile alcuni dei principali investitori della società non hanno gradito il brusco dietrofront che il CEO Marissa Mayer e il management hanno imposto al previsto spinoff delle quote di partecipazione in Alibaba. Non è tanto l’idea del nuovo spinoff delle attività (ex) core legate a Internet a turbarli quanto il fatto che l’operazione sia stata presentata come un modo per continuare nella rivisitazione del business classico di Yahoo.

Il timore di alcuni azionisti è che la nuova decisione non faccia altro che estendere nel tempo l’attesa di un “reboot” di Yahoo che il CEO Mayer non è stata in grado di concretizzare negli ultimi tre anni e mezzo circa, da quando è stata nominata alla guida della società, nonostante vari tentativi. Marissa Mayer ha dichiarato che presenterà un piano di riorganizzazione più preciso insieme ai prossimi risultati finanziari trimestrali ma nel frattempo, secondo il Wall Street Journal, il fondo Canyon Capital Advisors ha inviato una lettera al management invitando alla cessione a breve termine delle attività Internet oggetto del nuovo spinoff.

yahoo09Nella lettera, di cui il Wall Street Journal riporta alcuni stralci, Canyon Capital afferma che “chiedere agli azionisti di continuare ad aspettare un’azione definitiva per un altro anno o più, ed estendere il mandato del senior management, mentre l’azienda valuta questo reverse-spin è semplicemente inaccettabile”. Questa posizione riflette quella di Starboard Value, che ha inviato tempo fa una sua lettera aperta al management Yahoo chiedendo anch’essa la cessione delle attività web.

Il management di Yahoo e il CEO Mayer non sembrano poter contare su un grande supporto. Anche gli azionisti che pensano sia ancora possibile rilanciare il business web di Yahoo delineano uno scenario assai poco piacevole. L’hedge fund SpringOwl Asset Management ha presentato un piano che dovrebbe, nelle intenzioni, quadruplicare nel tempo il valore del business storico della società. Il piano però passa dal taglio di 9 mila dipendenti e collaboratori su poco meno di 12 mila, dalla cessione della sede principale di Yahoo e dalla sostituzione di Marissa Mayer con un CEO più attento all’operatività.