EnterpriseFisco e Finanza

HP ha deciso: terrà i PC

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

La decisione per lo spin-off della divisione personal computer è stata annullata ufficialmente dal ceo di HP, Meg Whitman. HP conferma di rimanere nel mercato PC

Meg Whitman, CEO di HP, ha annullato ogni proposta di eseguire uno spin-off della business unit relativa i personal computer. In una nota spiega che dopo aver valutato oggettivamente l’impatto strategico, finanziario e operativo la giusta decisione per HP, per i clienti e i partner è di mantenere la business unit PC. In questo modo Whitman cancella la decisione del suo predecessore Leo Apotheker presa nello scorso agosto e tiene conto del fatto che HP è il numero uno mondiale nelle vendite dei PC. Il mantenimento dei personal computer permette ad HP di ottenere vantaggi importanti nell’acquisto di parti come chip e hard disk che ha in comune con i server.

Il Personal Systems Group di HP ha realizzato vendite per 9,59 miliardi di dollari solo nel trimestre finito lo scorso luglio. Ma la divisione è entrata nell’occhio del mirino dopo le decisioni prese sulla produzione di tablet. Un’ altra decisione presa da Whitman riguarda anche l’acquisizione di Autonomy che verrà bloccata. Insomma HP si concentra di nuovo sul business dell’hardware, lasciando la strada verso i servizi inaugurata da Apotheker? La domanda circola in attesa di un meeting strategico atteso verso metà novembre dove Whitman dovrà delineare pubblicamente i piani di HP per il prossimo anno. In generale le linea sarà di dichiarare finita l’era delle grandi acquisizioni e il posizionamento di HP nell’ambito del cloud computing. Quanto al capitolo tablet, dopo la chiusura dello sviluppo su WebOS, l’obiettivo sarà di tornare a lavorare in stretto contatto con Microsoft con Windows 8?