Enterprise

Fastweb e Telecom Italia Sparkle, ipotesi commissariamento

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Nell’ambito dell’indagine per riciclaggio è stata avanzata una richiesta di interdizione delle attività. Ipotesi commissariamento. Fastweb assicura la continuità dei servizi ai clienti. Indagato anche l’Ad Parisi

Si complica la vicenda che vede coinvvolto Silvio Scaglia, ex Ad di Fastweb. Nell’ambito dell’indagine per riciclaggio è stata avanzata una richiesta di initerdizione delle attività da parte delle società coninvolte: Fastweb e Telecom Italia Sparkle. il giudice si esprimerà il 2 marzo. La Repubblica ipotizza il commissariamento per Fastweb. Risulta indagato anche l’Ad Parisi.

Fastweb si considera parte lesa e assicura la continuità dei servizi ai clienti. n In tutto sono 56 le ordinanze di custodia cautelare: il giro truffaldino riguarderebbe 2 miliardi di euro, con un danno allo Stato per 365 milioni di euro.

Silvio Scaglia resta latitante ma è stato rintracciato all’estero e ha detto, tramite i suoi avvocati, che sarà presto a disposizione della Giustizia italiana per chiarire la sua posizione. In borsa perde terreno, regredendo del 2,15% a 15,93 euro alle ore 12, il titolo Fastweb in Borsa dopo la notizia dell’ordine d’arresto per Silvio Scaglia: l’indagine copre il periodo dal 2003 al 2006,e ipotizza reato di falsa fatturazione di servizi telefonici e telematici inesistenti. Attorno alle 17,10, il titolo perde l’11,86%, a 14,35 euro.