Enterprise

Data retention , una sfida aperta per gli operatori

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Una ricerca Frost & Sullivan dedicata alla sfida della data retention per gli operatori di Tlc alle prese con la direttiva europea

La direttiva europea sulla data retention è stata scritta per assicurare che gli operatori di telecomunicazioni mantengano alcuni dati per renderli disponibili alle indagini delle forze di polizia. Tuttavia la direttiva non ha tenuto conto della natura eterogenea di reti e sistemi della maggior parte degli operatori. Questa complicazione ha reso difficile alle aziende di soddisfare gli obblighi della direttiva.

Con la sponsorizzazione di Utimaco Safeware , Frost & Sullivan ha pubblicato un documento che analizza e identifica problemi e sfide. L’analisi mostra alcune difficoltà da affrontare. Gli operatori dispongono già di sistemi in grado di mantenere i dati della chiamate tradizionali e l’introduzione di sistemi più raffinati potrebbe essere laboriosa e mettere a rischio l’implementazione di quanto previsto dalla direttiva.

Altri problemi sostanziali emergono dalle grandi quantità di informazioni da mantenere che generano una richiesta di ulteriore capacità dei data center e anche dalla mancanza di standard nelle comunicazioni con la polizia e la altre forze dell’ordine. La scelta potrebbe passare dall’adozione di soluzioni dedicate.
Le implicazioni a lungo termine riguardano possibili inasprimenti degli obblighi di data retention.