Enterprise

Confermato: Hp compra Eds

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

L’operazione è valutata 13,9 miliardi di dollari. Hewlett-Packard sfida Ibm nei servizi

Come preannunciato, Hp acquisirà Eds per 13,9 miliardi di dollari. Gli azionisti di Eds riceveranno 25 dollari cash per azione. Con questa mossa Hp dovrebbe più che raddoppiare il fatturato derivante dai servizi, mettendo nel mirino la rivale Ibm.

La combinazione fra Hp e Eds darà vita a un colosso da 310mila dipendenti e 130 miliardi di dollari di ricavi, in grado di offrire i seguenti servizi: IT outsourcing, incluso servizi data center, workplace, networking e managed security; business process outsourcing, compresi i settori salute, financial processing, CRM e HR outsourcing; applicazioni, inclusi sviluppo, modernizzazione e gestione; consulenza e integrazione; e servizi tecnologici. I servizi offerti saranno dedicati all’area governativi, salute, produzione, finanza, energia, transporti, comunicazione e settore consumer e retail.

Electronic Data Systems è un’azienda specializzata in outsourcing con base a Dallas. HP fornirà i dati del secondo trimestre in settimana. Sotto la guida del Ceo Mark Hurd Hp ha effettuato una svolta nel mercato dei servizi. Con questa mossa Hp sfida Ibm: nel 2007 Hp ha totalizzato 16.6 miliardi di dollari nei servizi, mentre Eds ha registrato vendite per 22 miliardi di dollari; Ibm ha invece messo a segno 36.1 miliardi di dollari nei servizi e 18 miliardi di dollari nella vendita di tecnologia per il business dei servizi.
Hp vuole dare dimostrazione di essere un’azienda che spazia dai Pc consumer (mercato in cui è primo vendor al mondo) al mercato dell’outsourcing globale, al contrario di Ibm che si è focalizzata sui servizi e nell’enterprise dopo aver venduto i Pc ai cinesi di Lenovo.