EnterpriseProgettiPubblica Amministrazione

Commissione Europea: 780 milioni di euro per la ricerca strategica ICT

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Finanziamenti in ricerca e sviluppo nell’ICT per spingere l’innovazione in Europa. Aree di investimento: da Internet alla robotica, dai sistemi intelligenti all’efficienza energetica. La commissione è impegnata a mantenere un incremento annuale del 20 per cento nel budget di spesa per ricerca e sviluppo in ICT fino al 2013.

La Commissione Europea ha annunciato la disponibilità di 780 milioni di euro per ricerche avanzate e strategiche nel settore ICT con lo scopo di spingere l’innovazione in Europa. Nel corso di un evento a Bruxelles i partecipanti hanno appreso del finanziamento in ricerca avanzata in aree che vanno da internet alla robotica , dai sistemi intelligenti all’efficienza energetica. La commissione è impegnata a mantenere un incremento annuale del 20 per cento nel budget di spesa per ricerca e sviluppo in ICT fino al 2013.
Possono mandare proposte ( ICT Call 7) università, centri di ricerca, ma anche aziende e altre organizzazioni europee. La scadenza è fissata per il 18 gennaio.

Almeno 100 milioni di euro sono destinati alla Future Internet Public-Private-Partnership, a supporto della richiesta di applicazioni internet innovative che rendano più intelligenti le infrastrutture per la sanità, energie e la gestione del traffico. Oltre 200 milioni saranno messi a disposizione per rafforzare la posizione dell’Europa come fornitore di componenti per la fotonica e per i sistemi elettronici, mentre altri 200 milioni saranno destinati alla ricerca per l’ICT al servizio della salute e dell’invecchiamento. In questo caso il numero degli Europei ultrasessantenni aumenta di due milioni all’anno e l’ICT diventa essenziale per il loro sostegno. Altri 135 milioni saranno investiti nella ricerca ICT al servizio dell’efficienza energetica negli edifici, nel trasporto e nella logistica , mentre 120 saranno destinati all’infrastruttura di networking , media digitali e servizi.

L’incremento dei fondi avviene all’interno del programma UE per l’Agenda Digitale.