Enterprise

Chloride si tinge di verde

Giornalista professionista dal 2000. Da 15 anni, Stefano si occupa di giornalismo Ict maturando competenze anche nel consumer electronics. Stefano ha iniziato la sua esperienza giornalistica nel 1996 presso la redazione economica di ItaliaOggi.

La società ha presentato Geo, l’Ups che coniuga alimentazione elettrica e grado di intensità delle sorgenti luminose. Sui partner, sì, purchè siano system integrator e distributori elettrici

Chloride Italia si tinge di verde e punta a raggiungere system integrator, installatori e distributori elettrici.

Così, Giancarlo Battini, amministratore delegato Chloride Italia, ha sintetizzato la situazione in Italia della società, specificando che il canale It interessa, ma solo marginalmente.

Essendo la nostra azineda orientata al business più complesso, cioè che va dal progetto fino alla costituzione finale del prodotto, lavoriamo molto sul canale utente finale”, spiega Battini. In Italia sono circa una decina i partner con cui lavora Chloride, sparsi da nord a sud per presidiare geograficamente il territorio.

Battini ha puntato molto anche sul ruolo del facility management, specificando che almeno il 20% dei servizi Chloride passa proprio per questo canale. Il gruppo ha fatto il punto della situazione sui risultati di bilancio relativi all’anno fiscale chiuso il 31 marzo 2008 con 335,6 milioni di euro di fatturato in crescita del 31% rispetto all’anno precedente. Negli ultimi anni la società ha deciso di intraprendere una strada più ecologica: il 70% circa dei prodotti della società, oggi sul mercato, sono di nuova generazione ed è il risultato di una progettazione orientata al risparmio energetico e rispetto all’ambiente.

Chloride ha lanciato Geo, l’Ups capace di regolare l’intensità delle sorgenti luminose. La società ha potuto realizzare prodotti avanzati anche grazie all’acquisizione, avvenuta qualche tempo fa, di Masterguard la divisione Ups di Siemens e non è stata con le mani in mano, e oggi ha raccolto l’input arrivato dalle linee guida Anas per la progettazione della sicurezza nelle gallerie stradali e ha fatto propria la definizione riportata al capitolo 4, pagina 54 che recita: Sono preferibili soluzioni di massima integrazione tra Ups e dispositivi di regolazione del flusso luminoso”.Da qui nasce Geo che opera sia sull’intensità luminosa, quando serve, salvaguardando quindi anche il risparmio energetico”, conclude Marco Ravaioli, chloride support & consulting.