Enterprise

A Fano il Comune sceglie l’open source

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Puntando a un consolidamento del sistema informativo il management investe in Lnux &Co scegliendo Kerio WinRoute Firewall per potenziare la sicurezza della rete comunale

Il Comune di Fano (Pu) conta più di 60mila abitanti e è la terza città delle Marche per popolazione. Dal 2002 il Comune ha avviato un processo di informatizzazione per la gestione interna e dal 2003 il processo si è ampliato anche al mondo dell’open source. Il piano di consolidamento dell’infrastruttura del Sistema Informativo dell’Amministrazione Comunale di Fano prevedeva per il 2006 di innalzare il livello di sicurezza della rete comunale anche in conformità alle direttive del Garante della Privacy e in considerazione della normativa relativa alla produzione delle Carte di Identità Elettroniche. Inoltre, vi era l’obiettivo di gestire direttamente, con risorse interne, i siti web comunali e la posta elettronica, ancora in outsourcing, oltre ad ampliare la larghezza di banda in considerazione dell’aumento del traffico in ingresso e in uscita.

Oltre a installare numerose postazioni dotate di sistema operativo Linux e diversi applicativi open source il management ha avviato un processo di centralizzazione relativamente alla gestione della rete informatica e degli applicativi, così da avere un maggiore governo dell’infrastruttura e dei software utilizzati, impiegando anche risorse umane ad hoc. Tale percorso ha avuto maggiore impulso grazie anche all’avvio di progetti di collaborazione con varie software house, con le quali sono state stipulate convenzioni per la collaborazione nello sviluppo degli applicativi. In particolare, l’integrazione di Kerio WinRoute Firewall, fornito dal partner tecnologico Unlimited Techonolgy ha permesso di gestire in maniera semplificata e veloce regole ed eccezioni, inoltre il content filtering basato su tipologie dei siti, piuttosto che su parole chiave o black list, ha permesso di escludere automaticamente i siti classificati “non connessi” con l’attività lavorativa ponendo un’adeguata difesa sia a comportamenti inconsapevoli che non corretti. La piena integrazione con Active Directory di Microsoft ha garantito una gestione agevole dell’utenza, unita all’autenticazione trasparente e alla possibilità di gestire le quote utente di traffico giornaliero e mensile ha permesso di ridurre comportamenti anomali non connessi con l’attività lavorativa migliorando così la larghezza di banda reale disponibile.

Le statistiche di navigazione sia per quantità che per tipologia hanno consentito un controllo puntuale sul sistema in generale e sull’utenza, senza contravvenire alle direttive privacy. La protezione virus multi-piattaforma e degli embedded viruses ha eliminato tutte le problematiche di rimozione del malware sui client e il client Vpn gratuito e poco invasivo a livello di sistema è utilizzato per il collegamento di fornitori e consulenti esterni, rivelando adeguate sia le prestazioni in modalità testo che in modalità grafica.