Data storage

Rinnovamenti per la gamma midrange di NetApp

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Il fornitore di appliance storage propone aggiornamenti per la famiglia Fas e i tool di virtualizzazione V-Series

Chiuso in positivo l’anno fiscale, NetApp ha provveduto ad aggiornare le proprie soluzioni midrange per i data center, facendo leva soprattutto sull’aumento dei livelli prestazionali. In particolare, l’appliance Fas3140 dispone di una capacità da 420 Tb ed è a tutti gli effetti il successore dei Fas 3020 e 3040. Il modello Fas3170, da 840 Tb, va invece a rimpiazzare il Fas 3070.

Il costruttore ha voluto sottolineare alcuni livelli prestazionali che i nuovi dispositivi raggiungono nel trattamento di diversi tipi di dati: 40% in più sui file service, altrettanto sul transazionale (database di tipo Sap o Oracle) e un raddoppio dell’elaborazione della posta elettronica (in termini di operazioni Iops per l’I/O al secondo). Sul fronte della virtualizzazione, invece, NetApp ha annunciato l’uscita dei nuovi modelli V3100 (V3140 da 520 Tb e V3170 da 840 Tb), entrambi ascritti alla gamma di soluzioni V-Series.

Sempre con l’intento di migliorare le prestazioni dei dischi facendone crescere anche la capacità, NetApp ha proposto il Performance Acceleration Module (Pam), una scheda che dispone di una memoria cache estesa da 16 Gb e che lavora con il software FlexScale, il quale si propone di diminuire il numero di dischi per necessità assimilabili di performance. Pam è indipendente dagli ambienti (San, Nas, iScsi e così via) e dalle soluzioni software Dat Ontap (come SnapMirror per la replica dei dati o SnapVault per il back up disco a disco). Con l’aggiunta di un solo modulo Pam, il costruttore ritiene di poter raddoppiare il numero di input-output su un Fas 3040. La novità si associa anche all’attuale tendenza verso il green It, con un consumo di 18 watt e dissipazione di calore pressoché nulla per singolo modulo.

Infine, sul fronte delle soluzioni “scale out” (allineamento di potenza supplementare di elaborazione in termini di server storage), NetApp ha sviluppato la tecnologia FlexCache, presentata come un sistema di messa in cache su appliance della gamma Storage Acceleration.