Data storage

Lsi porta a 6 Gbps i suoi controller Raid 3ware

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Applicazioni multimediali e rinnovo dello storage nei data center richiedono performance e affidabilità. Nuovo approccio al canale in Italia

Questa settimana Dell inizierà le consegne di una serie di nuovi controller Raid per i suoi Poweredge che sono in grado di gestire maggiori velocità di input output . Per i suoi controllori Raid Dell acquisisce su licenza la tecnolgia da LSI Corporation. La stessa cosa fanno IBM e Sun Microsystems, mentre ,dei tre grandi vendor di server, HP procede da sola.
Con un fatturato di 2,9 miliardi di dollari, LSI Corporation offre un ampio catalogo di prodotti e servizi che comprende IC standard e chip personalizzati, adattatori, sistemi e software impiegati dai più noti marchi mondiali   per creare le soluzioni leader sul mercato Storage e Networking.

Come spiega Suresh Panikar, responsabile Worldwide Channel Partner Marketing and Communications di LSI, lo scorso anno la società ha preso la decisione di operare non solo sul mercato Oem , ma di entrare anche nella vendita attraverso il canale per offrire prodotti attraverso distributori , integratori , system builder e reseller. Panikar in Italia per dare il via anche sul nostro mercato a investimenti di marketing e di comunicazione verso i system integrator nostrani, ha però colto l’occasione per annunciare una serie di nuovi prodotti – per alcuni siamo già alla terza generazione in poco più di un anno- che sono particolarmente adatti al mercato del canale. In sostanza , dopo essere partita lo scorso settembre con una linea di schede a 6 Gbps, LSI arriva ora sul mercato con un rinnovato portafoglio di prodotti Sas da 6 Gbps, con nuovi controller della linea MegaRaid e con nuovi Host Bus Adapter. La nuova offerta di LSI configura così una nuova serie di possibili applicazioni che hanno al centro la multimedialità e i contenuti video ( on demand , video sorveglianza e creazione) , ma che puntano anche alle applicazioni storage dei data center alle prese con consolidamento e virtualizzazione .
Panikar punta l’attenzione su tre caratteristiche dei nuovi prodotti LSI: prestazioni ( “ fino a tre volte quelle di qualsiasi altro prodotto”), disponibilità e affidabilità (“il cloud computing richiede uno storage disponibile in ogni momento”) e semplicità d’uso (“ soprattutto nella configurazione dei controllori Raid “).

Tornando agli annunci di prodotto la principale novità riguarda il brand 3ware che contraddistingue i controllori Raid acquisiti con proprio per entrare nel mondo del canale con un’offerta verso i system builder. Pur proteggendo gli investimenti nei sistemi esistenti che adottando già la tecnologia a 3 Gbps per gli adattatori di storage , LSI porta un significativo miglioramento delle prestazioni con il passaggio ai 6 Gbps e soluzioni a 4 e 8 porte interne in grado di interfacciarsi con ogni tipologia di hard disk. Nel dettaglio la nuova famiglia di schede controller Raid della serie 9750 garantisce velocità fino a 2,5 Gbps in lettura sequenziale e fino a 1,1 Gbps in scrittura sequenziale: più del doppio rispetto alle prestazioni raggiunte dalla precedente generazione di prodotti. Questi controller sono stati progettati per essere facilmente integrati con le esistenti infrastrutture Sata e Sas da 3 Gbps. La semplicità di utilizzo è garantita da 3DM2 , una suite software con interfaccia estremamente intuitiva che permette all’utente di creare, gestire e monitorare da remoto le batterie Raid e le singole unità 3ware. I controller sono dotati di 512MB di memoria cache DDRII a 800MHz, di un’interfaccia host PCI Express 2.0 8x e supportano fino a 96 dischi fissi o dischi allo stato solido . I partner di canale possono configurare ambienti di storage ad alta affidabilità con livelli di Raid.