Data storage

Iomega presenta il nuovo Storcenter ix12-300 per le imprese medio piccole

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Fino a 24 Tera di capacità, l’array Nas punta sulla virtualizzazione. Funzionalità software di derivazione EMC

Iomega annuncia il primo prodotto di storage aziendale Storcenter che trae pienamente vantaggio dall’operare con una propria indipendenza all’interno del colosso dello storage EMC. Si tratta di un array Nas da rack che si colloca appena sotto della fascia applicativa tradizionalmente coperta dai Clariion e Celerra a pieno marchi EMC . I responsabili di Iomega ( Ilaria Chiesa e Giacomo Mosca ) nel presentarlo ai partner ne hanno registrato un particolare apprezzamento: il posizionamento colma una lacuna nell’offerta tra la serie ix4 ( totalmente rinnovata lo scorso anno) e le Nas EMC di cui sul mercato italiano approfittava particolarmente Netapp.

I dettagli tecnici dello storage array  indicano una capacità totale che può scalare su 12 hard disk Sata II fino a 24 Tb, ma il prezzo , nella fascia tra i 3mila e i 10 mila euro , lo rende appezzabile presso aziende fino a 250 utenti e soprattutto per le attività di protezione dei dati nelle filiali e negli uffici decentrati . La derivazione dalle funzionalità enterprise di EMC è resa evidente dalle caratteristiche integrate di gestione backup e restore e replica ( la deduplicazione è di derivazione Avamar). Il supporto dei dati avviene sia a livello di blocco che a livello di file.
Lo Storcenter ix12 opera su piattaforma Intel con il sistema operativo Linux e software di gestione LifeLine . In grado di operare con ogni tipo di client sviluppa le sue potenzialità in ambienti virtualizzati come vSphere di Vmware ( controllata da Emc) , Hyperr-V di Microsoft e Xenserver di Citrix. Il sistema Nas può essere configurato con diversi livelli di supprto Raid, mentre le attività di sicurezza ( integrità del file) sono affidate a Bsafe di RSA ( altra controllata Emc). Dispone standard di quattro porte GbE.

Il nuovo Storcenter è stato battezzato nella nuovo Demo Lab di Emc a Milano. Nel corso della presentazione non sono mancati spunti di mercato e anticipazioni di prodotto. Iomega , con crescita di fatturato a doppia cifra, si colloca al secondo posto nel mercato italiano , dopo Western Digital e prima di Seagate e LaCie. Inoltre all’interno delle filiali europee di Iomega , quella italiana è la più importante. Proprio l’Italia ha un taglio da protagonista nella strategia di posizionamento di Iomega nel mercato aziendale ,doop aver consolidato le sua base in quello consumer e SoHo. La certificazione Vmware di cui dispongono le nuove soluzioni ne amplia le possibilità all’interno del trend della virtualizzazione in atto anche nelle imprese italiane. Indiscrezioni indicano a breve l’arrivo di unità Iomega con dischi SSD allo stato solido.