Data storage

In cinque si contendono il mercato dello storage management

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Secondo Gartner i primi cinque player del comparto detengono il 74% del mercato e crescono ancora con nuove acquisizioni

I soliti noti guidano il mercato dello storage management o SMS (Storage Management Software), secondo la terminologia utilizzata da Gartner. In questa definizione sono comprese diverse sottocategorie, come la gestione del back up, la replica dei dati, l’archiviazione, la deduplicazione e la virtualizzazione. Nel 2007, si è confermata la leadership di Emc (quota di mercato del 27%), seguita da Symantec (18%) e Ibm (13%). La crescita più consistente (36%) è stata registrata da NetApp, che si piazza quarta con il 10% di market share, mentre il quinto posto è appannaggio di Hp (6%). I cinque top vendor detengono il 74% del mercato e la loro quota sta lentamente erodendo quella degli altri, essenzialmente attraverso acquisizioni o l’estensione dell’offerta verso l’archiviazione, la deduplicazione o la virtualizzazione.

Il mercato totale ha un valore di 10,6 miliardi di dollari, con un incremento del 12,2% rispetto all’anno scorso. A spingere verso l’alto sono stati soprattutto i comparti delle soluzioni di back up e la replica dei dati. Il primo ha fatto segnare una crescita dell’11,4%, per un valore di 2,6 miliardi di dollari. Cosa può aver determinato questo risultato, per una categoria di prodotti che si potrebbe pensare essere già presente in gran parte delle aziende? Secondo Alan Dayley, direttore della ricerca sullo storage management di Gartner, la migrazione verso la virtualizzazione necessita di una maggiore attenzione sul back up. Inoltre, le aziende hanno aggiunto opzioni per applicazioni specifiche, come la protezione dei siti remoti. Infine, anche il rinnovamento delle architetture di back up delle grandi aziende ha fornito un significativo contributo.

Il segmento tecnologico che ha registrato la crescita più forte è stato quello dell’Hsm (storage gerarchico) e dell’archiviazione, con una percentuale del 30% nel 2007. Secondo Gartner, questo si spiega con il raddoppio della quantità di dati memorizzati ogni anno, soprattutto per le grandi aziende: questo richiede strumenti ad hoc per la gestione e la ripartizione su differenti unità di storage, anche di costo differente.