Data storage

Dell, cresce ancora la gamma PowerEdge

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Con PowerEdge R805 e PowerEdge R905 Dell si focalizza sulla virtualizzazione

Gli analisti sfornano dati e proiezioni e le aziende proattive tarano subito la propria offerta in direzione della domanda. Così, osservando negli ultimi 12-18 mesi una sensibile crescita di interesse per le soluzioni consacrate alla virtualizzazione, Dell ha presentato nuovi prodotti dedicati a supportarne la realizzazione sventagliando nuovi server, storage e servizi, con l’intento di realizzare data ceter più dinamici e con caratteristiche di disaster recovery potenziate.

PowerEdge R805 e PowerEdge R905 sono una famiglia di server disegnati per i carichi di lavoro virtuali, con una ampia capacità di memoria e caratteristiche di espansione I/O e la possibilità opzionale di integrare hli ipervisori VmWare EsXi o Citrix XenServer. La casa texana ha anche precisato di aver aggiunto alla linea di storage array EqualLogic iScsi il supporto a Site Recovery Manager di VmWare, semplificando le attività di virtualizzazione all’interno dei data center attraverso servizi di assessment pronti all’uso. Secondo il portavoce aziendale, le imprese oggi cercano di consolidare le proprie infrastrutture e per questo motivo stanno muovendosi verso progetti di disaster recovery e più ampia disponibilità dei sistemi.

In dettaglio, il modello R805 è un server rack che integra processori Amd quad core e dual core, di formato 2U 2-socket con 128Gb di memoria mentre il modello R905 è la versione 4U che supporta 4 socket con 256Gb di memoria. L’integrazione degli hypervisor sistemati all’interno delle macchine montano schede Flash Sd che consentono un’immediato rilascio delle macchine, pronte all’uso in pochi minuti.