Data storageDatabase

Microsoft Access sarà incluso in Office 365 Business e Business Premium

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

L’importanza dell’analisi dei dati aumenta per le aziende di qualsiasi dimensione, Access può essere la piattaforma giusta per semplificare queste operazioni nelle PMI

Microsoft Access entrerà a far parte dell’offerta base di Office 365 Business e Business Premium, quindi non sarà più un modulo a pagamento e questo, secondo Microsoft, sarà un elemento importante per le piccole-medie imprese che sono gli utenti tipici dei due piani della suite. La decisione infatti è stata presa perché in tutte le realtà aziendali si sta dimostrando il valore degli analytics e in generale delle decisioni “informate” legate ai dati effettivi, serve quindi una piattaforma dove prima di tutto memorizzare le informazioni.

Secondo la casa di Redmond, Access può rivestire questo ruolo perché semplifica le operazioni di raccolta e memorizzazione dei dati su PC senza richiedere necessariamente la presenza di uno staff IT vero e proprio. Permette anche di sviluppare applicazioni e di analizzare informazioni che provengono da diverse fonti, a patto di avere i giusti connettori e Microsoft sta lavorando anche su questo.

Una sessione di collaborazione in Office Online
Una sessione di collaborazione in Office Online

All’inizio del 2017 saranno infatti disponibili alcuni nuovi connettori che permetteranno di importare in Microsoft Access le informazioni provenienti da diversi sistemi enterprise tra cui Dynamics CRM, Salesforce e Amazon Redshift. L’obiettivo è quello di estendere il raggio d’azione di Access verso altri database e verso soluzioni anche più complesse. Microsoft ha anticipato che man mano saranno disponibili anche altri connettori di questo tipo.

La diffusione di Access tra gli abbonati ai piani Office 365 Business e Business Premium non sarà immediata. Seguirà gli aggiornamenti del client di Office e si “propagherà” tra l’inizio del prossimo dicembre e la fine di gennaio 2017.